Treviso: info pratiche su dove mangiare e dove dormire nella città veneta

Siamo appena tornati dal nostro bellissimo week end veneto, dove abbiamo soggiornato nel castello dei sogni  di CastelBrando, e scoperto  le colline del Prosecco della Valdobbiadene, avevamo anche intenzione di visitare la bellissima città di Treviso , chiamata anche città d’acque e d’arte, ma purtroppo  non ce l’abbiamo fatta a visitarla come merita, e sicuramente dovremmo tornare perché per quel poco che abbiamo visto, ci ha incuriosito parecchio!

Treviso, la Porta San Tomaso

Treviso, la Porta San Tomaso

Con la macchina abbiamo raggiunto la  Porta San Tommaso, e parcheggiato gratuitamente sul lungo fiume Sile  e ammirato una delle tre porte veneziane tuttora esistenti in città , una costruzione veneto-lombardesca, interamente rivestita in pietra d’Istria, con una  ricca facciata decorata da trofei di armi e stemmi e con un grande leone al centro, e per questo considerata la più elaborata fra le tre! Il nome con cui è nota rimanda a una vicina chiesa dedicata a San Tommaso di Canterbury, andata distrutta. Fu eretta  nel 1518 dal podestà Paolo Nani su progetto, forse, di Guglielmo Bergamasco.Essa si trova nella zona nordorientale del centro, aprendosi sulla strada Pontebbana diretta a nord. La struttura principale è conclusa da una caratteristica cupola in legno e piombo. Il leone di San Marco simbolo di Venezia che spicca al centro è stato collocato nel 1857.

Treviso, la Trattoria San Tomaso

Treviso, la Trattoria San Tomaso

La  Porta San Tomaso si apre sulle mura cinquecentesche di Treviso che ancora circondano la città  e che furono progettate nel 1509 per proteggere l’abitato dall’attacco di Venezia, furono ingegnosamente integrate da un sistema idraulico che usava, come ulteriore difesa, le acque dei canali per allagare le campagne circostanti!

Dopo aver ammirato la Porta siamo andati a pranzo in uno dei locali storici della città e per questo anche fra i più famosi, la Trattoria San Tomaso , che prende il nome della Porta a cui è appoggiata e con la quale condivide un muro perimetrale. Dalla terrazzina sul fiume si può ammirare lo scorrere placido delle acque del Sile, e gustare un ottimo pranzetto di  cucina  tipica.

Il Menù gustato alla Trattoria San Tomaso

Il Menù gustato alla Trattoria San Tomaso

Molto interessante fra le varie proposte è il  menù del giorno che comprende Primo-Contorno e acqua1/2 9,00 euro, Secondo-Contorno-Acqua 1/2 10,00, e per i più esigenti il Menù completo con Primo-Secondo-Contorno- acqua ½   e vino 1/4 a 12 ,00 euro ; ovviamente i piatti si possono scegliere fra quelli del giorno, e devo dire che per noi la scelta è stata molto ardua: io ho preso pennette con merluzzo e pomodoro, mentre Alessio  conchiglie con salsiccia e olive……Il contorno si può scegliere a buffet su un enorme tavolata piena di ogni delizia………..Dire che era tutto buonissimo è scontato!

Credo che questo menù sia ottimo per la pausa pranzo, mangiando ottimamente e in modo celere, a prezzi più che convenienti ( 9 euro a testa???? Pochissimo), con delle porzioni più che abbondanti!Se dovessimo tornare a Treviso, ci voglio tornare, ma stavolta a cena però!!! Ristorante più che consigliato!!

DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Per la nostra ultima cena trevigiana siamo stati accolti dal lusso e dallo charme del Best Western Premier BHR Treviso Hotel, alle porte della città; un hotel veramente molto bello, moderno  con elementi di arredo di design, e con al suo interno il ristorante DiVino Osteria Trevigiana dove poter gustare i sapori unici della cucina tradizionale  della tradizione veneta e trevigiana. Ogni piatto viene studiato per risaltare i sapori del territorio con materie prime di ottima scelta e rigorosamente del territorio con prodotti presidio Slow Food.

C’è una particolare attenzione a tutte le varie esigenze, come i vegetariani, vegani, e a chi ha problemi di intolleranze alimentari come quella al lattosio o al glutine.

DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Ci siamo accomodati in una sala spaziosa e elegante e ci hanno subito serviti con velocità e professionalità portandoci dei piatti di volta in volta che sembravano delle vere e proprie opere d’arte, da quanto era accurata la presentazione! Ovviamente anche il gusto lo era!!

Il menù gustato al DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Il menù gustato al DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Abbiamo mangiato come antipasto una caponata di amaranto e asparagi, tartare di carne di manzo, un asparago di badoere, chips di polenta con baccalà mantecato e un fiore di zucca ripieno di baccalà, il tutto accompagnato da una maionese homemade. ( E pensate che questo era solo l ‘antipasto!)

Per secondo io ho preso un filetto di branzino con crema di zucchine e menta, mentre Alessio una costoletta di vitello con misticanza e maionese, per contorno un piatto di verdure grigliate,stracciatella con pomodoro confi essicato in forno.Dobbiamo ringraziare per tutta  questa meraviglia Ester, la seconda chef che ci ha preparato un pasto da reali!La cena non è finita qui, ma abbiamo gustato anche un dolce favoloso creato per noi da Fabio il Capo Partita Primi e Servizio Dolce, ovvero una crema veneziana accompagnata da crema di limone, tiramisù della casa e una macedonia di frutta!!Tutto ottimo!Come prezzi ci si aggira dalle 25/30 euro a persona.

Il dolce gustato presso il DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Il dolce gustato presso il DiVino Osteria Trevigiana, presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Questo ristorante lo suggerirei per una cena romantica, o quando volete fare bella figura ( la location si presta molto bene), anche grazie alla simpatia e cordialità dei camerieri della sala!

Ma l’ accoglienza dell’ hotel non è finita qui, sapendo che dopo la cena saremmo partiti alla volta di casa nostra, con un viaggio di circa 3 ore e mezzo di macchina, hanno pensato  bene di regalarci una camera per la notte, per permetterci di riposarsi, e riprendere la via di casa dopo una buona dormita…. Purtroppo il giorno dopo avevamo gli impegni lavorativi e non potevamo permetterci un’altra notte fuori per questioni di tempo, ma abbiamo accolto con molta gratitudine la possibilità di poter usare la camera come appoggio per una doccia rinfrescante e ristoratrice…..

La Camera Classic presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

La Camera Classic presso il Best Western Premier BHR Treviso Hotel

Così abbiamo avuto anche modo di vedere le confortevoli camere dell ‘albergo ( che sono in tutto 100)arredate con gusto ed armonia, grazie gli arredi in noce, i ricchi tendaggi, lo scalda piedi in seta colorata e la poltroncina avvolgente creano un’atmosfera calda ed accogliente da farti sentire quasi a casa!Inoltre in tutte le Camere Classic si trovano il Minibar, bollitore con selezione di caffè e thè, cassetta di sicurezza, TV LCD con canali satellitari e pay-per-view, Mediaset Premium Calcio, teleadapter, climatizzazione con controllo individuale, letti king size, wifi gratuito, accappatoio e ciabattine e linea cortesia…

Insomma quasi quasi sul quel comodo lettone ci avrei passato volentieri la notte!! Diciamo che per il prossimo viaggio trevigiano so già dove soggiornare!

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso

Alla prossima con gli altri articoli su #marcatreviso

 

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 90 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.

Commenta per primo!

avatar
wpDiscuz