Budapest giro nella città di Buda e nel famoso Quartiere Ebraico

Giornata fra la Città di Buda e il Quartiere Ebraico

Dopo una sostanziosa colazione con uova, salsicce, e peperonata ( io) ci avviamo verso il Castello di Buda, attraversando il Ponte delle Catene a piedi e soffermandosi ogni 5 minuti a fare le foto.

Siamo stati molto fortunati con il tempo climatico, infatti anche se era freddo, abbiamo avuto 3 gg di sole fantastici.

Arriviamo davanti alla funicolare del Castello la Sika, e piccola sorpresa, la salita non e’ compresa nel nostro abbonamento cosi’ paghiamo e montiamo sulla funicolare da cui si ha un bel panorama.

Il Castello di Buda

Il Castello di Buda

Arrivati in cima attraversiamo la porta che immette nel Palazzo Reale attraverso la Scala degli Asburgo e iniziamo a girellare nel parco del castello, senza entrarvi dentro in quanto non ci interessava la Galleria Nazionale Ungherese all’ interno.

Passeggiando arriviamo alla Porta dei Leoni, chiamata cosi’ dalla presenza dei 4 leoni che la sorvegliano, che immette nel cortile posteriore del Palazzo. Qui e’ stato girato ultimamente il video musicale Fireworks di Katy Perry.

Il Bastione dei Pescatori

Il Bastione dei Pescatori

Lentamente passeggiamo verso la Citta’ Vecchia, assaporando la tranquillita’ e la pace di questi luoghi, fino alla Chiesa di San Mattia .

Qui abbiamo un ‘amara sorpresa, che poi ritroveremo molte volte nei giorni seguenti: la parte posteriore della chiesa, e una parte del Bastione dei Pescatori sono sotto restauro e quindi chiusi al pubblico.

Senza farsi prendere dallo sconforto, compriamo lo stesso i biglietti per l’ entrata nella chiesa ( 5 euro a testa), e decidiamo di andare subito a fare le foto dai Bastioni, almeno fin dove e’ permesso.

La Chiesa di San Mattia

La Chiesa di San Mattia

La’ il panorama e’ favoloso, ci facciamo tante fotografie, e soprattutto al Parlamento che da qui ha una visuale perfetta.

Il Bastione dei Pescatori, nonostante il nome non ha mai avuto un ruolo difensivo, ma bensi’ terrazza panoramica. Deve comunque il suo nome al mercato del pesce che in origine era ubicato proprio qui. Ha 7 Torri Coniche , quanto erano i gruppi Magiari.

Finito il giro entriamo nella Chiesa di San Mattia, famosa per essere stata teatro dell’ incoronazione a re d’ Ungheria Francesco Giuseppe e sua Moglie Sissi.

Proseguiamo la nostra passeggiata passando davanti all’ Hotel Hilton, costruito con criteri moderni all’ interno dell’ architettura medievale tipica della Citta’ Vecchia e nella Via Dei Signori, dove sono presenti le vecchie case medievali appunto dei Signori dell’ epoca.

Ripresa la Sika, scendiamo, e con un autobus ci facciamo portare davanti al Ponte della Liberta’, prossima tappa il Mercato Coperto Centrale dove pranziamo. Questo Mercato alimentare e’ il posto ideale dove guastare le pietanze locali e dove comprare i souvenir. La struttura e’ stata ideata da Gustav Eiffel creatore dell’ omonima Torre a Parigi.

La Sinagoga ebraica

La Sinagoga ebraica

Finito di mangiare ci avviamo a piedi nel Quartiere Ebraico per andare a visitare la Grande Sinagoga che e’ la piu’ grande d’ Europa. Fate molta attenzione con gli orari, perche’ apre alle 10:00 e chiude verso le 16:00.

Abbiamo avuto fortuna perche’ nel biglietto di ingresso ( 5 euro a testa) era compresa anche la visita guidata in italiano, che iniziava pochissimi minuti dopo, e la fortuna e’ continuata perche’ eravamo solo io , Alessio e la guida, un ragazzo veramente preparatissimo che ci ha spiegato la struttura e la storia di questa bellissima Sinagoga fin nei minimi dettagli.

E’ ancora presente l’ usanza che le donne assistano alle funzioni religiose divise dagli uomini nelle gallerie separate a loro destinate.

Il Memoriale dell' Olocausto

Il Memoriale dell’ Olocausto

Appena usciti si va al Memoriale dell’ Olocausto, una scultura a salice piangente molto recente ( e’ del 1991) a ricordo dei 600 000 ebrei ungheresi uccisi dai nazisti nella seconda guerra mondiale.

Ogni foglia dell’ albero ha inciso il nome di un ebreo morto. E’ una scultura che secondo me colpisce molto e fa pensare e soprattutto ricordare le atrocita’ del nazismo. E’ presente anche un piccolo cimitero ebraico accanto, dove sono seppelliti piu’ di 2000 persone.

Non ancora stanchi decidiamo di visitare anche la Basilica di Santo Stefano, che ha l’ entrata gratuita. Questa chiesa appunto dedicata al primo re D’Ungheria Cristiano, appunto Santo Stefano, ha la particolarita’ di avere la reliquia piu’ insolita d’Ungheria, ovvero la Sacra Mano Destra del Re Santo Stefano ancora perfettamente conservata e racchiusa in una cappella a lei riservata.

Iniziamo a essere stanchi e un po’ infreddoliti, allora decidiamo di regalarci un “momento dolce” e andiamo alla Pasticceria Gerbaud dove eravamo stati la sera prima per prendere una delle sue famose torte.
Ovviamente l’ atmosfera e’ decisamente diversa dalla sera prima, veniamo fatti accomodare da delle cameriere vestite con abiti tipici, in una sala spettacolare, tutta specchi e marmi, e ci viene offerto un menu’ da leccarsi i baffi.

Stiamo li’ a rilassarci e gustarci i nostri dolci per un paio di ore, poi notando che si avvicina l’ ora del tramonto, con Alessio che e’ un appassionato fotografo decidiamo di andare a fare le foto al crepuscolo.

Panorama del Danubio al crepuscolo

Panorama del Danubio al crepuscolo

Cosi’ attraversiamo il Ponte Elisabetta, dove faccio la foto di rito con la Statua alla Principessa Elisabetta, e ci mettiamo semplicemente in attesa che il miracolo del tramonto come tutti i giorni avvenga sotto i nostri occhi.

E’ uno spettacolo bellissimo, piano piano le luci del giorno lasciano il posto alle luci artificiali dei monumenti, per un attimo anche il Danubio ha un riflesso blu, come infatti viene chiamato “il Danubio Blu.”

Fatto tutto andiamo a cena da un Burger King e veramente stanchi andiamo a letto.

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 663 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar