Girandolina in Provenza: Avignone

 

Arriviamo a Avignone ultima tappa della nostra frenetica giornata verso le 18:30 del pomeriggio e subito andiamo  al nostro hotel , l’ hotel Bristol, che si trova proprio sulla strada principale di Avignone , Cours Jean Jaures, all’ imbocco della Porta de la Republik.

Scelta non fu più azzeccata: hotel centralissimo, pulito, con personale gentile e disponibilissimo, 180 euro 3 notti con colazione e wifi compreso,  e il servizio garage comodo , un inserviente infatti vi aiuterà a scaricare e caricare i vostri bagagli, e ci penserà lui a parcheggiare la vostra macchina, nel garage apposito. Appena l’ auto vi riservirà, basta avvertire la reception, e nel giro di 5 minuti, la vostra auto sarà li  pronta davanti a voi. L’ unica pecca,  il servizio è disponibile dalle 07:00 la mattina , alle 23:00 la sera, se pensate di fare più tardi, bisogna avvertire!

Il Palazzo dei Papi di Avignone

Il Palazzo dei Papi di Avignone

Avignone, è forse una delle città più famose del sud della Francia. Città medioevale delimitata a nord e a est dal fiume Rodano, è circondata da possenti mura lunghe quasi 5 km, costruite per fortificare la città dei Papi. Ricordo infatti che intorno al 1300, Avignone ospitò il regno di ben 7 Papi francesi, i quali costruirono una sorta di Vaticano in miniatura; simbolo lo è sicuramente Il Palazzo dei Papi, un immenso edificio, di stile vagamente gotico, che occupa con la sua maestosità l’ intera piazza principale della cittadina. Impossibile non notarlo!!

Noi facciamo di corsa il check in all’ hotel in modo di arrivare in tempo, per entrare nel Palazzo prima che chiuda, e arriviamo  veramente per il rotto della cuffia, ( apertura estiva dalle 09:00 alle 20:30)comprando i il biglietto cumulativo Palazzo dei Papi e il Ponte  St Benezet !Questo però ci ha permesso di poter girare liberamente tutto il Palazzo in perfetta solitudine ,e di poter apprezzare meglio la visita. Non aspettatevi arredi sontuosi o cose simili, in realtà il Palazzo è molto disadorno… infatti se volete fare la visita vi consiglio comunque lì’ audioguida, che vi spiegherà aneddoti e leggende, che ancora aleggiando in quelle stanze!

Spettacolo Les Luminessences d’ Avignon

Spettacolo Les Luminessences d’ Avignon

Finita  la visita, acquistiamo anche il biglietto a 10 euro a testa dello spettacolo Les Luminessences d’ Avignon , ovvero lo spettacolo suoni e luci che viene fatto nel Cortile D’ onore all’ interno del Palazzo, da quella sera in poi. Avevo letto  infatti le recensioni dello spettacolo dell ‘anno scorso,  e  la fortuna ha voluto che noi fossimo lì, proprio nei giorni giusti!!! Controllate gli orari, sono comunque due spettacoli a sera uno alle 21:15 e uno alle 22:15  (il week end c’ è uno in più alle 23.15).

Ceniamo in un ristorantino di quelli presenti nella piazza principale, in modo di essere già pronti poi ad andare allo spettacolo…. Ma vuoi la confusione, vuoi la ressa delle persone… abbiamo veramente rischiato di non fare a tempo!!

All’ ora stabilita ci mettiamo in fila, insieme a centinaia di persone e veniamo accompagnati nell’ ampio spazio del Cortile D’ Onore all’ interno del Palazzo, che nel frattempo era stato tutto oscurato. A un segnale prestabilito, sulle pareti intorno a noi  ,vengono trasmesse delle immagini che cambiano a suon di musica, e  raccontano la storia di Avignone, accompagnate da una voce narrante, rigorosamente in francese…. Che dire? Uno spettacolo stupendo, immaginate un migliaio di persone, tutte in piedi, con  il naso all’ insu, incantate da tale meraviglia!!!

Poi finalmente, dopo una giornata che dire estenuante è un eufemismo, riusciamo ad andare a letto a dormire!!!

Avignone - Il Ponte di St Benezet

Avignone – Il Ponte di St Benezet

La mattina dopo, fatta colazione, riusciamo ad assaporare meglio questa bellissima città. Passeggiamo lungo il corso principale ( dove c’è anche il nostro hotel),pieno zeppo di negozi di souvenir, ma anche di brand  internazionali. Notiamo anche un comodo supermercato Carrefour, dove faremo sempre tappa nei giorni a seguire per comprare il nostro pranzo quotidiano!!  Arriviamo fino alla Piazza dell ‘Orologio, nome che deriva appunto dalla presenza della torre gotica dell’ orologio, molto scenografica, ricca di localini, bar e ristoranti, risbuchiamo davanti al Palazzo dei Papi, dove rifacciamo mille fotografie, e andiamo verso il famoso Ponte D’Avignone ovvero il Ponte di St Benezet  dedicato al  pastorello Benezet, e soggetto del famoso canto popolare Sur Le Pont d’ Avignon.Il Ponte in seguito a un inondazione del Rodano, è interrotto a metà, e si decise di non ricostruirlo. Con il biglietto è possibile salirci sopra, e visitare il museo omonimo e la cappella .Dal ponte avrete una bellissima visuale della città!

La città di Avignone vista dal Ponte di St Benezet

La città di Avignone vista dal Ponte di St Benezet

Seguite il percorso sulle mure fortificate della città,  arriverete ai bellissimi giardini Rocher des Domes, da cui si ha una  bella vista panoramica del Ponte, e  del fiume Rodano. Una scalinata vi riporterà al Palazzo dei Papi!

Riassumendo Avignone, ha  soddisfatto le mie aspettative… è una bellissima città, molto piccola, vivibile sia di giorno che di sera, e visitabile veramente in pochi giorni, quindi se vi capita di passare da quelle parti, fermatevi pure!!!

Alla prossima per la nostra  futura tappa, del nostro #girandolinainprovenza!!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 842 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.<br><h6> I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.</h6>

avatar