Isola di Rab, le bravate da non fare all’ estero

 

Ho avuto la fortuna in vita mia, di poter girare parecchio, sia in Italia che all’Estero, e l’ ho sempre fatto con la consapevolezza e  l’ intelligenza, di attenermi a determinate regole comportamentali e di educazione, sempre, ma soprattutto in quei paesi stranieri in cui ci sono molte limitazioni !

Regole educative, insegnatomi dai  miei genitori, viaggiatori incalliti, in cui mi hanno sempre spiegato la differenza fra il turista responsabile, e il turista arrogante ( della serie pretendo perchè pago!)Purtroppo queste semplici regole, non sempre sono rispettate dai più, ma ahimè sempre molto di più nostri connazionali si fanno riconoscere all’ estero per la propria maleducazione… E poi non ci lamentiamo se ci chiamano “I caciaroni italiani”

Una brutta occasione è successa proprio all ‘Isola di Rab…… Ma ora ve la racconto,,,

Il piatto di cozze di Peter

Il piatto di cozze di Peter

Come di consueto ormai tutti i giorni , pranzavamo da Ludmila, e un giorno in particolare, avevamo prenotato a Peter, un vassoio intero di cozze marinate per tutti( Alessio era escluso, non ,mangia pesce!!)       Buonissime!!!!!!

Nel pomeriggio torniamo nella nostra spiaggia vicino all’  albergo, in modo poi di poter tornare prima in camera, per prepararci per la festa della notte di Ferragosto, offerta dal nostro hotel, sulla terrazza sul mare.

Durante l’ aperitivo, facciamo amicizia con altre due coppie di ragazzi italiani ,e come si fa sempre in questi casi, confrontiamo le nostre rispettive esperienze, e per coincidenza, anche loro  nei giorni precedenti  erano stati alla baia di Kandalora; ma a differenza di noi, che non siamo entrati, non volendo stare nudi, loro al loro arrivo, non hanno trovato il guardiano, e noncuranti  delle regole, sono entrati nella spiaggia vestiti, sghignazzando e prendendo in giro gli altri bagnanti nudi, e infischiandosene dei richiami del guardiano, che nel frattempo era accorso.

Orgogliosi del loro “ gesto” erano corsi via,e avevano pure distrutto la guardialola del guardiano, colpevole ai loro occhi, di averli rimproverati;  e tutti contenti  ce  lo raccontavano ora a noi ben soddisfatti !

Aperitivo al tramonto all' Hotel Carolina

Aperitivo al tramonto all’ Hotel Carolina

Questi sono i comportamenti che io disapprovo, sia nella vita di tutti i giorni, e soprattutto all’ estero, dove è importante, rispettare le regole e i comportamenti del paese che si va a visitare!!!

Ma mi sa che la “ bravata”  di questi ragazzi, non era proprio passata liscia, infatti noi come ormai tutte le sere, andiamo in centro a Rab, e parcheggiamo le nostre macchine(con targa italiana), sempre nel solito posto, in un piccolo campetto vicino al porto.

Quando dopo il solito giretto alla città, ritorniamo alle nostre auto, ci accorgiamo con sorpresa, che le due macchine vicino alle nostre,(sempre con targhe italiane) avevano entrambe le ruote squarciate.Ci guardiamo intorno, ma tutte le altre auto, fra cui le nostre, erano perfette!!Così risaliamo, e torniamo in hotel, dove incontriamo nella hall, i nostri “ amici” di prima, che sconvolti, ci raccontano che hanno trovato le ruote tagliate alle loro macchine.

Se fosse stato solo un atto vandalico alle macchine straniere, sarebbero state “attaccate” anche le nostre no?!Oppure era semplicemente una lezioncina data dagli abitanti del paese a questi ennesimi turisti spocchiosi?

A voi l’ ardua sentenza!!

Al prossimo post, per continuare la nostra vacanza croata!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 1.550 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments