Le città del Tufo Maremma Toscana, la guida completa

La Toscana Meridionale è l’antica terra di Etruschi e Romani, terra di scontri fra Firenze e Siena, e poi tra Firenze e lo spagnolo Stato dei Presidi. E’ sconosciuta forse al turismo di massa, ma  questo la rende ancor più bella e genuina da scoprire, fra le sue strade dolci e i piccoli borghi arroccati come Pitigliano, Sovana e Sorano, chiamate anche le città del Tufo.

Pitigliano veduta del Borgo

Pitigliano veduta del Borgo

Queste piccole città si prestano molto bene per una gita fuori porta della durata di una giornata perché sono molto vicine fra di loro, e molto piccole , (quindi ci vuole poco tempo per visitarle), ma iniziamo dalla prima:

L' Acquedotto di Pitigliano

L’ Acquedotto di Pitigliano

Pitigliano sorprende già a prima vista con il colpo d’occhio che il paese offre  arrivando da Marciano, con le sue case che sembrano formare una parte unica sul sottostante sperone di tufo.Questo sperone ha reso praticamente la cittadina inespugnabile  per molti secoli, fino all’ impiego delle armi da fuoco, infatti non ebbe mai bisogno di una vera e propria cinta muraria.

Alla città si accedeva con due porte (presenti anche adesso) la prima è delimitata da due poderosi bastioni e mantiene ancora la sua fisionomia militare, la seconda è quella che immette al centro vero e proprio, ben conservata e perimetrata da un arco a grosse bugne sormontato dallo stemma della famiglia Orsini, la potente famiglia sotto alla quale Pitigliano vide il suo massimo splendore.

Appena entrati in città non si può non notare il poderoso Acquedotto impostato su due grandi archi che superano lo strapiombo sottostante e che termina in una bellissima fontana rinascimentale nell’ attuale Piazza della Repubblica.A fianco delle arcate dell ‘acquedotto sorge il Palazzo Orsini , la mole fortificata quattrocentesca a cui mise mano anche Antonio da San Gallo il Giovane, con dei bellissimi cortili interni.

Duomo dei SS. Pietro e Paolo di Pitigliano

Duomo dei SS. Pietro e Paolo di Pitigliano

Si può passeggiare per Via Roma è uno degli assi principali del borgo, e che  si apre sulla piazza dove sorge il bellissimo Duomo dei SS. Pietro e Paolo. Intorno alla piazza ci sono tantissimi  piccoli ristoranti e piccole osterie dove poter gustare gli ottimi affettati e formaggi tipici di questa zona della Toscana , spendono veramente poco!

Il Borgo di Sorano visto dalla strada

Il Borgo di Sorano visto dalla strada

Il Borgo di Sorano

Il Borgo di Sorano

A meno di 10 km si trova il piccolo borgo di Sorano, un altro piccolo borgo arroccato su uno sperone di tufo, formatosi già in epoca etrusca attorno al blocco di roccia vulcanica chiamato Sasso Leopoldino. Il centro antico è caratterizzato da vicoli, logge scale e archi dove la vita sembra essere rimasta  immutata nei secoli.

Le case stesse sono ancora quelle tipiche medioevali sviluppate in altezza come piante alla ricerca del sole, con all’ interno piani sfalsati e collegati fra loro da scalinate in legno o in pietra.Molte di queste case infatti sono state costruite sfruttando gli incavi naturali del tufo!

Dall ‘alto del Borgo domina la Rocca, la notevole struttura militare rinascimentale voluta dagli Orsini nel XV secolo a scopo difensivo.Si può camminare fino alla Torre dell’Orologio situata sul Masso Leopoldino dove da un ‘ampia terrazza si ha la visuale perfetta di tutto il borgo e di tutto il panorama circostante!

Sorano visto dalla terrazza della Torre dell'Orologio

Sorano visto dalla terrazza della Torre dell’Orologio

Sempre nella cerchia di 10 km si trova l’ altra famosa città del Tufo, il borgo di Sovana,forse il più famoso fra i tre paesi; fondato dagli etruschi fu poi abitato dai Romani e  fu definito “La Regina della Maremma”  fino al Quattrocento ,quando il trasferimento vescovile a Pitigliano , causò la decadenza del borgo.

La Rocca Aldobrandesca di Sovana

La Rocca Aldobrandesca di Sovana

Ciò che rimane del suo glorioso passato sono i pochi edifici ancora intatti; nonostante la vita che ancora ospita, ciò che colpisce di questo borgo è l’ orgoglioso silenzio dei suoi monumenti. L’ abitato è delimitato alle sue estremità dalla Cattedrale e dalla Rocca Aldobrandesca simboli un tempo  del potere spirituale e temporale.

Tuttora passeggiare per il piccolo borgo ha quasi un che di surreale, soprattutto al tramonto quando  la maggior parte dei turisti se ne va e rimangono solo gli abitanti…..

La Piazza principale di Sovana

La Piazza principale di Sovana

A noi è piaciuta molto questa gita fuori porta, non è stancante e adatta a tutti, anche a famiglie con bimbi piccoli, che si divertiranno a camminare e correre nei vicoli e nel dedalo delle stradine di questi borghi.

Non abbiamo trovato difficoltà nel trovare i parcheggi, che si trovano appena fuori l ‘entrata alle cittadine, e per mangiare non c’è nessun problema perché ogni borgo ha una miriade di localini, ristoranti e piccole osterie dove trovar ristoro!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

 

(Visualizzato 271 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2
Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
girandolinaGabriella MarcottoN Recent comment authors
Più recenti Più vecchi Più votati
Gabriella MarcottoN
Ospite
Gabriella MarcottoN

Buongiorno siamo un gruppo di Verona di 18 persone…chiediamo il.preventivo per visita guidata città del tufo per domenica mattina 8 ottobre 2017
Pitigliano sorano e sovana…
Grazie mille.Gabriella