Monastir, visita alla città

LA NOSTRA SETTIMANA DI SOGGIORNO A MONASTIR

 

Dopo colazione, io e Alessio decidiamo di andare a visitare la vicina città di Monastir,  così usciamo fuori dal villaggio, e ci facciamo chiamare dalla reception un taxi.

Dopo l’ obbligatoria contrattazione della cifra richiesta ( una consuetudine molto popolare nei paesi arabi!), saliamo in auto, e inizia l’ esperienza terrificante della guida tunisina!!!

Monastir - Porto di Plaisance.

Monastir – Porto di Plaisance.

Preparatevi, a qualsiasi cosa, qui i tassisti, credono di essere sul set di Fast and Furios; sorpassi a destra, velocità altissime, e codice della strada inesistente, qui infatti usano il clacson, e i fari per comunicare fra le auto, sia di giorno che ( peggio ancora) pure di notte!!

Monastir - La Moschea di Burguiba

Monastir – La Moschea di Burguiba

Dopo una corsa in macchina del genere, ci facciamo scendere in centro della città;Monastir del suo passato conserva tratti delle mure medioevali che racchiudevano la Medina, che si estende a ridosso del mare, fino al Porto di Plaisance.

Al di là del viale Burguiba, si allineano i monumenti più importanti, come il Mausoleo di Sidi el Mezri, il patrono della città, e la Grande Moschea. Quando siamo arrivati noi, il Muezzin diffondeva la sua preghiera giornaliera, dagli autoparlanti della Moschea, e rendeva il tutto ancora più suggestivo .

Ci dedichiamo alla visita dei monumenti cittadini dedicati a  Burguiba, il presidente considerato da tutti il “padre della patria”, nativo di Monastir, che ne promosse lo sviluppo e la ricostruzione della città, autoproclamandosi in molti monumenti  a lui dedicati.

Come ad esempio la Moschea da lui voluta , o il famoso Mausoleo di Burguiba, non lontano dal cimitero di Sidi el Mezri; è un autocelebrazione in vita, di un buon livello architettonico.

Andiamo al vecchio quartiere di Chraga, che è stato completamente rimesso a nuovo, ed è oggi il centro commerciale della città, con tanti locali tipici e negozi. Ci dedichiamo a un po’ di shopping, e come avevo previsto, appena mettiamo piede nel mercato,i negozianti iniziano a strattonarci, e invitarci nei  loro negozi!!

Avevo già avvertito Alessio, e nonostante questo, l’ ho visto un paio di volte preoccupato o interdetto,per il comportamento dei tunisini nei miei confronti! Ma apparte questo, ci siamo divertiti a mercanteggiare, per i nostri acquisti, e alla fine ce ne siamo andati soddisfatti, con tanti piccoli souvenir per noi e per i nostri amici e parenti!!

Ribat di Harthema

Ribat di Harthema

Prima di andare via, andiamo a vedere da fuori il Ribat di Harthema, la scuola-fortezza più famosa di tutta la Tunisia,che come quello di Sousse, era una sorta di collegio teologico, con studenti-soldati, pronti ad un eventuale “guerra santa”.

Il Ribat fronteggia il mare con le sue spesse mura rinforzate da bastioni, e dalla sua torretta, si può vedere un panorama favoloso di tutta la città!!

Contenti della nostra gita, riprendiamo un taxi e ritorniamo in hotel in tempo per il pranzo. Ci ritroviamo insieme ai nostri amici, che hanno passato la mattinata oziando comodamente vicino alla piscina, e conosciamo dei nuovi ragazzi che si sono uniti al nostro gruppo che ora è diventato un bel gruppone!!!

In pratica occupiamo un bel po’ di ombrelloni  tutti insieme!!

E con questa ultima gita, finisce la nostra settimana in Tunisia, sicuramente uan nazione che merita di essere visitata, con tutte le contraddizioni che purtroppo  distinguono!!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

 

(Visualizzato 552 volte, 1 oggi)
2 Commenti
Più recenti
Più vecchi Più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ivana
22 Marzo 2019 13:16

Ciao volevo chiederti ma le bevande che offrono noi possiamo berle perche mi hanno sconsigliato di bere cose aperte per via della loro acqua

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x