Abetone d’estate, i sentieri del trekking più famosi dell’ Appennino toscano

Pistoia vanta una posizione geografica invidiabile, in quanto con un tragitto di circa 40 minuti in auto, si arriva comodamente sia al mare, (intendo ovviamente la costa della Versilia), sia  in montagna, più precisamente all’Abetone il centro dell’omonimo comprensorio turistico che si trova a 1388 metri s.l.m., chiamata dai Toscani “L’Abetone”

Abetone d'Estate

Abetone d’Estate

Abetone è senza dubbio la meta turistica di montagna più famosa e ambita della Toscana e di tutto il Centro Italia, in particolar modo d’inverno grazie ai suoi 50 km di piste servite da ben 22 impianti di risalita tra i più moderni e sicuri ,che comunque non hanno niente  da invidiare alle piste da sci più blasonate del Nord Italia! Anzi si dice che chi impara a sciare all’Abetone, sappia poi sciare bene in tutte le piste del mondo, perché le piste pistoiesi sono più strette e più ripide delle altre, e per questo sia anche più difficile sciarci sopra!!

Ma all’ Abetone ci si va molto anche d’’estate, in virtù dei numerosi sentieri trekking che permettono lunghe passeggiate in mezzo alla natura e splendidi paesaggi che offre!! Anche noi nonostante sappiate bene quanto pigroni siamo, ( più io di Alessio lo ammetto), abbiamo fatto delle interessanti escursioni nei mesi estivi, alla ricerca di quella frescura e pace che solo a quell’ altezza si trova, lontano dallo smog e dalla frenesia cittadina!

Recentemente abbiamo partecipato a una giornata di Trekking all’ Abetone organizzato dal gruppo Igers Pistoia, in occasione di un Instameet, ci siamo molto divertiti, ma non vi nascondo anche un po’ stancati!!

Orto Botanico dell'Abetone

Orto Botanico dell’Abetone

Molto interessante è  stata la vista all’Orto Botanico dell’ Abetone  un piccolo orto botanico  di circa 14000 m² situato nell’alta valle del torrente Sestaione, nel comune di Abetone Cutigliano in località Acqua Bona a poca distanza dalla riserva naturale Campolino.

Orto Botanico dell'Abetone

Orto Botanico dell’Abetone

Esso è immerso in una zona boscosa di notevole interesse, è stato istituito per preservare e far conoscere l’ambiente dell’alto appennino tosco emiliano, ed in particolare della Montagna pistoiese. Vi sono infatti rappresentate specie presenti nelle aree tipiche di questo ambiente che qui, in piccola scala, sono state riprodotte; avrete la possibilità e l’ opportunità di poterle  vedere con i vostri occhi grazie alle spiegazioni della Curatrice la Dott.ssa Eva, che molto pazientemente vi spiegherà tutto in modo conciso e chiaro!

Apertura 2017: dal 1 Luglio al 31 Agosto

Orario: lunedì – sabato: 9.30 – 12.30 / 15.00 – 18.30; domenica e ferragosto orario continuato: 9.30 – 18.30. (Chiusura In caso di maltempo)

INGRESSO – Biglietto intero: € 4,00 a persona. Ridotto: € 3,00.Visite guidate incluse nel prezzo durante tutto l’orario di apertura.

Si può parcheggiare gratuitamente davanti all’ingresso dell’Orto.

LAGO NERO

Abetone, il Lago Nero

Abetone, il Lago Nero

Molte bello e scenografico è la visita al Lago Nero, un  laghetto di origine glaciale posto in una “conca” dovuta alla sovraescavazione di un antico ghiacciaio. Si raggiunge partendo dal parcheggio dell’Orto Botanico prendendo  il sentiero 104, la camminata è tutta in un bellissimo bosco e a tratti costeggia un fiume. Dopo circa 50 minuti/ 1 ora di cammino si imbocca il sentiero 102 e si prosegue fino al lago che si raggiunge in circa 1 ora e 30.

Il dislivello della salita è di 430 metri, per una lunghezza di circa 8 km, e la difficoltà della camminata è media.

Abetone, il Lago Nero

Abetone, il Lago Nero

Appena si arriva al Lago Nero il  cui nome deriva dal cupo riflesso delle sue acque, sembra di essere arrivati in paradiso, perché siamo circondati dal tutto il comprensorio dell’Abetone!Qui si può tranquillamente fare un piccolo pic-nic (ovviamente nel pieno rispetto della natura, riportando a casa i propri rifiuti), oppure mangiare qualcosa al piccolo bivacco gestito da dei volontari! Potrete mangiare e bere previa offerta, dei prodotti tipici di questa zona, e soprattutto delle gustosissime crostate alla frutta, sfornate li per lì ,fatte per la maggior parte con i mirtilli che caratterizzano la flora locale! Io ne avrò mangiato a quintali!!

Nel lago, vivono varie specie di piccole sanguisughe, e anche se non è vietato, non è consigliabile la balneazione.

LAGO PIATTO

Dal Lago Nero si può raggiungere  anche il Lago Piatto ,l’altro lago sempre di origine glaciale posto a quota 1823 m s.l.m., con una camminata più o meno difficile di circa un’ oretta.Nelle  sue acque si riflette la vetta dell’Alpe tre potenze, posto a sud.

Abetone, il Lago Piatto

Abetone, il Lago Piatto

Il Lago Piatto si può raggiungere anche con la seggiovia del Passo D’Annibale nella Val di Luce,  con una camminata di circa un’ ora percorrendo il Sentiero Italia. Il Passo di Annibale,  è così chiamato perché il condottiero cartaginese sarebbe passato da questo luogo nella sua epica avanzata verso Roma.

Che dire fa un po’ effetto camminare dove si sa che  fra pochi mesi tutto sarà ricoperto di soffice e morbida coltre bianca, ma la bellezza e la scenografia naturale è fantastica in ogni occasione.

Abetone, i segnali dei sentieri

Abetone, i segnali dei sentieri

Se volete qualche idea su come prepararsi ai percorsi da trekking  dall’abbigliamento alla preparazione fisica cliccate qui, mentre se volete suggerimenti su cosa mettere nello zaino da trekking cliccate qui.

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

 

(Visualizzato 2.199 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar