Visitare la Sicilia in primavera: cosa fare da marzo a maggio?

Solitamente siamo portati a considerare la Sicilia una destinazione adatta solo all’estate, tendendo a escluderla per eventuali vacanze al di fuori dei mesi più caldi. Inutile dire che è un grande errore: questa regione ha infatti tantissime potenzialità anche negli altri periodi dell’anno, che non andrebbero affatto sottovalutate. La Sicilia si rivela infatti decisamente perfetta anche per una vacanza “fuori stagione”, soprattutto se si tratta del periodo primaverile, grazie alle numerose attrazioni che offre e ai paesaggi naturali da cartolina, da godersi in pieno relax senza la fastidiosa calca di turisti tipica dell’estate.

Se è vero che le temperature in questo periodo dell’anno oscillano tra i 20 e i 28 gradi, con un clima mite e gradevole per i visitatori, è sempre meglio essere preparati per non trovarsi in difficoltà in caso di maltempo. In questi mesi, infatti, le condizioni meteo potrebbero essere variabili e coglierci di sorpresa, quindi il consiglio è di lasciare un po’ di spazio in valigia a un paio di maglioni per le ore serali e a calzature adatte per ogni evenienza come le scarpe Diesel, per esempio, reperibili anche nei più noti store online. Detto ciò, scopriamo cosa si può fare in Sicilia in primavera e prepariamoci a fare i bagagli!

Sicilia in primavera, il carretto siciliano

Sicilia in primavera, il carretto siciliano

Cosa vedere in Sicilia da marzo a maggio

Se d’estate le tappe più consigliate comprendono spiagge e isolette dove prendere il sole e ammirare scorci davvero unici, nei mesi primaverili è consigliabile visitare zone che vengono solitamente messe in secondo piano dai visitatori solo perché più interne alla regione. Di seguito troverete quindi qualche utile consiglio riguardo alle tappe da fare nella zona orientale della Sicilia, in particolare, sicuramente più adatta a questo periodo e che offre comunque dei panorami niente male da godersi nelle giornate più soleggiate.

La prima tappa che mi sento di consigliare è Ragusa, l’“isola nell’isola”, una città ricca di palazzi e monumenti in stile barocco. Non fatevi scappare il Duomo di San Giovanni Battista, una delle prime costruzioni della località Prato, il Duomo di San Giorgio, chiesa madre della città di cui non resta che il Portale (XII secolo d.C.), l’antico giardino Ibleo, risalente a metà Ottocento, la chiesa di Santa Maria delle Scale, con un balcone dal quale è possibile osservare tutto il promontorio, e l’affascinante Castello di Donnafugata, usato come set di riprese cinematografiche.

Un’altra tappa imperdibile è Modica, città che strega per il suo fascino tardo-barocco, per il suo patrimonio naturalistico e per la sua gastronomia. Modica è infatti famosa in tutto il mondo per le sue antiche cioccolaterie (non cedere alle tentazioni qui è davvero impossibile) e per lo stile barocco dei suoi palazzi. Questa città è una vera perla, un affascinante nugolo di viuzze e scalini meraviglioso da percorrere a piedi.

Una volta in zona non si può non fare un salto alla celebre Taormina, in provincia di Messina, che offre ai visitatori tante occasioni per fare passeggiate e ammirare i suoi scorci naturali e i suoi monumenti storici. Tra questi troviamo ad esempio la cattedrale, con la sua meravigliosa facciata medievale, e il famoso Teatro Greco, costruito nel III secolo a.C. e utilizzato ancora oggi per le rappresentazioni di concerti e opere teatrali. A 50 minuti da Taormina, poi, si trovano le imperdibili Gole dell’Alcantara, alte più di 25 metri e create dalle colate laviche dell’Etna.

Chi parte in primavera, poi, dovrebbe ritagliare un po’ di tempo da dedicare alla visita della città di Noto, che si trova invece in provincia di Siracusa ed è famosa per la sua infiorata: la terza domenica di maggio le strade di questa splendida città barocca vengono completamente rivestite di petali di fiori, con i quali alcuni artisti creano dei veri e propri quadri.

Sicilia in primavera, le spiagge siciliane

Sicilia in primavera, le spiagge siciliane

Altre attività da fare in Sicilia in primavera

 La primavera è la stagione ideale per godersi tutte le bellezze offerte da questa splendida regione, che non offre solo attrazioni legate alle bellezze monumentali: basti pensare alle numerose attività sportive che l’isola offre, come la possibilità di fare un po’ di sano sport e trekking nella zona del Parco dell’Etna, o dedicarsi agli svariati tour in barca proposti dalle attività del luogo, ottime per scoprire posti altrimenti irraggiungibili.

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 58 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar