Tirano dove dormire: L’ Ostello del Castello b&b

Cosa mi è piaciuto di più di Tirano? Sicuramente l’ospitalità dei suoi abitanti; come vi avevo già detto,Tirano è un piccolo comune italiano di circa 9000 persone, e si conoscono praticamente quasi tutti. Come nei vecchi paesini rurali di una volta, qui ci si riesce ancora  a sentire a proprio agio, e è  bello poter passeggiare per la strada e venire salutato da chiunque passi con un bel sorriso… Abitudine che purtroppo nella maggior parte delle grandi città si è persa, considerando che parecchi condomini, non conoscono neanche il proprio vicino di appartamento.

L' Ostello del Castello il cortile interno

L’ Ostello del Castello il cortile interno

Come a casa, ci siamo sentiti anche all’ interno del nostro albergo di Tirano, L’ Ostello del Castello, che si trova nel centro storico della città e  a 300 metri dalla piazza principale Piazza Cavour;i simpatici titolari dell ‘albergo sono dei ragazzi quarantenni, Andrea e Alessia, che insieme al loro bimbo Samuele e al mitico cagnolino Spenky, vi accoglieranno  a braccia aperte dentro il loro sogno, ovvero il restauro e il totale recupero della vecchia casa contadina di famiglia della nonna Maria, facendola diventare una struttura ricettiva dotata di ogni confort e premura!

Già il nome Ostello del Castello, rispecchia in pieno la filosofia del’ ospitalità di Andrea e Alessia…. Infatti il loro intento era quello di creare un ‘atmosfera vivace, familiare e conviviale come spesso accade negli ostelli ,unendo però anche  la bellezza e l’ eleganza di un castello, ottenendo una “casa”, ovvero un rifugio per ogni ospite!

La struttura non è molto grande, infatti conta 8 camere per circa 25 posti letto, scelta oculata e studiata, proprio per poter essere disponibili al 100 % verso i propri ospiti, mettendo anche a loro disposizione l’ esperienza  decennale lavorativa di entrambi maturata nel settore turistico, per consigliare al meglio le escursioni dei dintorni, o avere le informazioni sul territorio…Alessia è anche Guida Turistica e Accompagnatore Turistico in Valtellina e sul Trenino Rosso del Bernina.

L' Ostello del Castello la hall

L’ Ostello del Castello la hall

L’ Ostello rimane quasi nascosto alla vista dentro a una stupenda corte,(rimasugli della vecchia casa contadina), e attraverso una piccola stradina di sassi acciottolati si viene accompagnati alla corte d’ ingresso e saliti dei bei e antichi gradini ci si ritrova subito nella hall, ovvero il vecchio fienile . Questa sala è secondo me veramente bella, in quanto qui Andrea e Alessia sono riusciti a unire vari stili di arredamento….. ovvero  il vecchio e il nuovo…. C’ è ad esempio il banco della reception in legno massiccio, il pianoforte in radica, (che ogni tanto la stessa Alessia ama suonare) e pure la vecchia credenza della nonna…. Il tutto completato dalle pareti con le pietre a vista e gli elementi di arredo e design moderni (come le luci a led) sparsi qua e là a dare il tocco finale.

L' Ostello del Castello in notturna

L’ Ostello del Castello in notturna

Questo binomio si rispecchia in tutta la struttura, dove si possono trovare chicche d’ arredo davvero particolari e scenografici, tipo i centrini di pizzo ricamato alle finestre, oppure le simpatiche torce di metallo (come quelle che si trovano nei veri castelli), al posto delle classiche lampade da corridoio!

Le camere sono dotate di ogni comfort , dal wifi gratuito, alla televisione di ultimo tipo,set di cortesia  e con letti grandi e veramente comodi! Inoltre tutte dotate del passaggio all’ ampio terrazzo solarium che circonda la corte interna ……Due sali comuni una un po’ più grande per le colazioni mattutine, e una un po’ più intima davanti al camino per le serate più romantiche e un piccolo bar tutti al piano inferiore, completano la struttura interna.

Nella bella stagione, si può usufruire anche degli ampi spazi verdi, intorno all’ Ostello con zone  dotate di tavolini, sedie e sdrai all ‘aperto e anche un grosso grill, per cuocere la carne alla brace;per chi ama camminare c’ è anche il sentiero panoramico  che si arrampica per una piccola collinetta, da cui si ha tutto il panorama della città di Tirano sotto di voi .Il sentiero arriva fino alle mura sforzesche di Tirano, il cui progetto si dice sia stato  supervisionato da Leonardo da Vinci stesso.

Fiore all’ occhiello del servizio è sicuramente la colazione servita tutti i giorni dalle 07:00 alle 10:00 la mattina, in cui vi verranno offerti solo prodotti  “made in Valtellina”: i tanti yogurt della Latteria Sociale di Chiuro, ( lo yogurt  della Valtellina è famoso in tutta Italia),il pane e i croissant freschi ogni mattina del Panificio Gobbi Frattini, il succo di mela “La Crsitina”, gli affettati a km O della Macelleria Irroneo di Tovo (affettati al momento), i formaggi locali, le golose torte del panificio Zampatti di Lovero… Quindi mettete da parte la vostra dieta almeno per tutto il vostro periodo di soggiorno qui!

L’unica pecca è la mancanza di parcheggio interno, ma non disperatevi, grazie a un loro accordo, è possibile parcheggiare a circa 200 metri  a piedi nel comodo parcheggio comunale coperto, con pochi euro.

Che dirvi di più? Sono stati 3 giorni veramente belli e dobbiamo ringraziare anche Andrea e Alessia per questo, perché si sono dimostrati veramente simpatici, e disponibili per ogni nostra esigenza, sia nel prepararci il pranzo al sacco per la nostra escursione con il Trenino Rosso del Bernina, (facendoci così evitare il salasso a Saint Moritz,) e all ‘averci consentito l’uso della camera ben oltre l’orario del check out!!

Quindi se cercate un ambiente familiare e informale ma professionale nei servizi a Tirano, non potete non andare qui!

Ai prossimi articoli sul nostro #girandovaltellina!

Elisa

www.girandolina.it

 

(Visualizzato 828 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.

Commenta per primo!

avatar
wpDiscuz