Castello di Schonbrunn: la residenza reale viennese

Il  Castello di Schonbrunn, ha dato i natali alle più importanti Regine della Storia. Una sua visita è d’ obbligo!

 

Dopo un ‘ abbondante colazione, ci riuniamo davanti al nostro pullman, e facciamo la conoscenza di Ingrid, la nostra simpatica guida tedesca , che affiancata alla nostra guida italiana, ci avrebbe accompagnato nei giorni a venire.

La prima tappa della giornata e’ stata forse una delle piu’ belle dell’ intera vacanza( almeno per me), siamo andati a vedere il castello di Schonbrunn.

Il Castello di Schonbrunn

Il Castello di Schonbrunn

Lo Schloss Schonbrunn e’ aperto tutti i giorni dalle 08:30 la mattina, e chiude in base alle stagioni: di inverno alle 17;:30, e d’ estate alle 18:30. Vista l’ elevata affluenza di visitatori, consiglio di essere li’ almeno mezza ora prima dell ‘apertura della biglietteria!!!

Per quanti riguarda i biglietti ce ne sono di vario tipo in base al tour che si decide di fare, vi consiglio di consultare il sito ufficiale del Castello di Schonbrunn  per scegliere quello che più vi piace!

Il castello e’ una delle piu’ importanti attrazioni turistiche austriache, e dal 1996 , e’ iscritto all’ Unesco;esso era l’ antica residenza estiva della famiglia imperiale, e deriva il proprio nome da una bella fonte rinvenuta sul posto.Edificato su un preesistente casino di caccia da Leopoldo I, fu completato da Maria Teresa D’Austria a meta’ del XVIII secolo.

Tutto il parco del castello e’ ricco di giardini, fontane , statue e da un piccolo labirinto, dove soleva giocare la piccola Maria Antonia ( la futura regina Maria Antonietta di Francia)con sua sorella Maria Carolina.

Da quando è stato costruito il castello, il suo caratteristico colore giallo è diventato un punto di riferimento: si dice, infatti, “giallo Schonbrunn”, per indicare quella particolare tonalità che colora la facciata e accoglie già da lontano i visitatori .

Ritratto della Principessa Sissi, all' interno del Castello

Ritratto della Principessa Sissi, all’ interno del Castello

La visita del palazzo e’ iniziata dallo Scalone Blu, porta d’ ingresso agli appartamenti di stato , che si trovano al primo piano ,riservato ai gruppi guidati.

Gli appartamenti a destra dello Scalone erano quelli appartenuti a Elisabetta e Francesco Giuseppe, due loggioni li separano dall ‘ala est del palazzo, dove si trovano quelli occupati da Maria Teresa.

Oltre che per la diversa posizione, gli appartamenti, si differenziano anche per lo stile d’ arredamento voluto dai due regnanti, uno stile piu’ sobrio e semplice per le stanze di Francesco Giuseppe, mentre uno stile piu’ Rococo’ con rivestimenti bianchi, spesso ornati da decorazioni dorate ( stile piu’ imperiale quindi) per le stanze di Maria Teresa.

Iniziamo a visitare gli Appartamenti Imperiali di Francesco Giuseppe e dell’Imperatrice Elisabetta (Sissi), la parte più interessante della visita inizia con la Sala del Biliardo, dove i ministri e le alte cariche militari si intrattenevano in attesa di essere ricevuti nella Stanza di Noce, che segue subito dopo.

Si arriva poi allo Studio dell’Imperatore che, si caratterizza per la semplicità degli arredi.Infatti Francesco Giuseppe si conosce per essere stato una persona molto semplice , nonostante l’ alta carica che rivestiva , infatti questo sovrano che si autodefiniva il “primo funzionario dello stato” ,lavorava dalle 5 del mattino fino a notte inoltrata, e dormiva su una rigida brandina di legno.Segue la sua camera da letto dove mori’ nel 1916; lasciamo queste stanze per vedere quelle della principessa Elisabetta.

Quella della Toeletta è la stanza più rappresentativa della personalità della Principessa Sissi: come al Palazzo Reale, anche quando era allo Schonbrunn le giornate della principessa erano scandite dai trattamenti estetici, dallo sport e dalla cura maniacale per i lunghi capelli.

Camera Elisabetta nel Castello di Schonbrunn

Camera Elisabetta nel Castello di Schonbrunn

Nella stanza sono presenti tutti gli arredi originali e gli accessori per la cura del corpo. La bilancia bianca è il segno evidente per l’ossessione di Sissi per il peso e la forma fisica. Segue la camera da letto dei due coniugi.

Negli appartamenti di Maria Teresa d’ Austria si svela la vita più intima degli Asburgo, con la Stanza dei Bambini e quella della Prima Colazione, dove i rivestimenti in legno intarsiato con decorazioni in motivi floreali sono fatti dalla stessa Maria Teresa e dalle sue figlie; la Stanza Vieux Lacque, dove l’ Imperatrice, visse la sua vedovanza fino alla sua morte, e infine alla bellissima Gran Galleria, un tempo scenario di meravigliosi banchetti imperiali, che ricorda vagamente la Sala degli Specchi a Versailles, dove suono’ per la prima volta Mozart all’ eta’ di 6 anni, davanti all’ Imperatrice e a tutta la corte imperiale austriaca.

In questa occasione si racconta, che il piccolo genio, abbraccio’ molto affettuosamente l’ Imperatrice, che ricambio’ ,prendendolo in braccio,( una cosa rarissima per l’ etichetta di corte!!), e Mozart colpito dalla grazia e dalla bellezza della figlia piu’ piccola di Maria Teresa, le chiese di sposarlo!!!Considerate che Mozart era un bimbo di 6 anni ,e la bimba in questione altri non era che la futura regina di Francia Maria Antonietta!!!Gossip storici!

Dopo la bellissima visita all’ interno, ci e’ stato dato un po’ di tempo libero per poter visitare liberamente il parco e i suoi giardini, e subito io e Alessio ne approfittiamo per fare mille foto al panorama, e alla bellissima Fontana di Nettuno, e poi correre alla sommità della collina dietro il palazzo dove c’e’ la Gloriette, uno stupendo porticato fatto erigere da Maria Teresa, per commemorare la famiglia asburgica.

La Gloriette all' interno del parco

La Gloriette all’ interno del parco

Da qui si ha un bellissimo panorama di tutto il parco!

Continuate a seguirci nella nostra avventura viennese!!

Al prossimo post

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 1.047 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.<br><h6> I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.</h6>

avatar