Tarifa, visita alla città più a sud d’Europa e punto d’ incontro fra due mari

Tarifa è stata una vera scoperta… Avevo prenotato questa città per usarla più che altro come base, ma in realtà si è dimostrata una città veramente bella e incantevole.La sua particolarità è la sua posizione geografica, che la rende la città più a sud d’Europa, distante solo 14 km dal Marocco  e dalla città  marocchina di Tangeri ( infatti ogni ora partono e arrivano traghetti per questa destinazione).

Tarifa e le sue labirintiche stradine bianche

Tarifa e le sue labirintiche stradine bianche

La stessa Tarifa ha un’architettura urbana che ricorda molto le tipiche città africane, con le sue stradine strette e le abitazioni basse intonacate rigorosamente di bianco (per difendersi dai raggi solari e dalla calura estiva).

Oltretutto sentirete parlare il francese, ovvero l’antica lingua dell’ex colonia francese (il Marocco), perché molti marocchini si sono trasferiti qui, e è la lingua ufficiale per i traffici marittimi e commerciali!

Tarifa e una delle sue piazzette

Tarifa e una delle sue piazzette

Insomma sembra di essere in un altro paese pur restando sempre in Spagna! Ma questa è una caratteristica che abbiamo trovato in tutta l’Andalusia, dove altre culture , e altre lingue con lo scorrere del tempo e dei secoli si sono mescolati e fuse fra loro!

A nord di Tarifa il vento soffia con tale intensità da venire utilizzato per generare elettricità, infatti la Spagna è il secondo produttore al mondo di energia eolica dopo la Germania; troverete per la strada campi e campi sterminati pieni zeppi di pale eoliche in una scenografica cornice!Proprio per questo  Tarifa è  la capitale europea del Wind e del Kitesurf, e tantissimi surfer ogni anno accorrono sulle sue spiagge per domare le onde altissime dell’ Oceano Atlantico, facendo della cittadina un vero punto di ritrovo per gli appassionati del  genere, e prenotando di anno in anno gli alloggi!

 

Noi avevamo prenotato una notte all’ Hotel Hospederia Al Mundo ( che da come si deduce dal nome era vicino all’ospedale), distante circa 10 minuti di cammino dal centro storico della città ancora dentro alle mura;abbiamo speso 80 euro a notte senza colazione ma con il parcheggio gratuito davanti. Il prezzo è stato molto più alto rispetto alle città più famose come Siviglia o Granada, ma non sono riuscita a trovare alloggi a meno, perché Tarifa è considerata una città molto turistica, sia per le sue enormi spiagge, che per l ‘avvento negli ultimi anni dei surfisti che ne hanno fatto una città di nicchia!

Tarifa, il Castillo de Guzman el Bueno

Tarifa, il Castillo de Guzman el Bueno

Il centro storico è davvero piccolissimo, e si gira in meno di un’ ora; il nome Tarifa deriva dal nome di Tarif Ben Maluk comandante moro del VIII secolo.Da vedere è il Castillo de Guzman el Bueno, luogo di gesta epiche che si trova di fronte alla spiaggia, dove si trova il punto di incontro fra Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico.

Si avete capito bene, a sud del centro storico, troverete una  strada che collega una piccola isola con una fortificazione (che al momento non è possibile visitare perché diventata proprietà militare); sulla vostra sinistra avrete le placide acque tranquille del Mar Mediterrano, dalla tipica colorazione blu, con la battigia solcata da onde non troppo alte;alla vostra destra invece le acque tempestose  dell ‘Oceano Atlantico, con il colore verde predominate e le enormi spiagge sempre spazzate dalle onde altissime tanto amate dai surfisti. Qui il fondo è già molto alto dopo pochi metri dalla battigia,e la temperatura dell’ acqua è molto fredda!

Tarifa il punto di incontro fra il Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico

Tarifa il punto di incontro fra il Mar Mediterraneo e Oceano Atlantico

E’ stato molto divertente poter fare il bagno in entrambe le spiagge e essere contemporaneamente in due posti diversi! Mi raccomando però di stare molto attenti soprattutto dalla parte dell ‘Oceano, perché quando siamo andati noi, non c’erano bagnini !

Tarifa, a sinistra l'Oceano Atlantico, a destra il Mar Mediterraneo

Tarifa, a sinistra l’Oceano Atlantico, a destra il Mar Mediterraneo

Che dire Tarifa ci è piaciuta tanto, soprattutto l ‘atmosfera libera e scanzonata che qui si respira; sembra quasi di essere in California, grazie alla massiccia presenza dei surfisti, che con il loro abbigliamento tipico ( costumi e infradito),il loro fisici scolpiti e l’ eterna abbronzatura, hanno quasi colonizzato l’ intera cittadina, facendo quasi diventare una tipica città hippy!! Comunque Tarifa è la città ideale per i giovani!!

Alla prossima per la nostra ultima tappa del #girandoandalusia ( si avvicina il ritorno a casa!!)

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 1.422 volte, 2 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2
Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar
1 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
girandolinaEmanuela Recent comment authors
Più recenti Più vecchi Più votati
Emanuela
Ospite
Emanuela

Ciao! Complimenti per il blog, davvero carino!
Volevo chiederti se secondo te è fattibile partire da Cadice alla volta di Gibilterra, visitarla in qualche ora, e poi arrivare a Tarifa riuscendo a fare un bel giro e magari anche un bagno. Tutto in giornata. Che dici?