Viaggio insolito in Polonia: da Breslavia verso il mar Baltico

Una cosa è certa: noi viaggiatori non siamo tutti uguali. In vacanza come in qualsiasi altra occasione, infatti, ognuno ha le sue preferenze: c’è chi visita una nuova nazione per la prima volta e vuole limitarsi alle città principali, chi conosce già il luogo e ci torna per fare itinerari meno battuti e chi invece cerca l’avventura a tutti i costi, buttandosi a capofitto su paesini e luoghi sperduti che spesso riservano gradevoli sorprese.

In questo articolo andremo quindi a scoprire un itinerario piuttosto insolito, adatto per chi vuole evitare le solite vacanze “preconfezionate” saltando di capitale in capitale e cercando di entrare davvero in contatto con la cultura del posto. Ecco i miei consigli su cosa vedere a Breslavia, Torun, Malbork e Danzica, procedendo da Sud a Nord e arrivando fino alla costa del mar Baltico.

Consigli per il pre-partenza

In un viaggio degno di questo nome è sempre importante riuscire a creare un contatto reale con l’atmosfera e con le persone del luogo. Per farlo serve davvero poco: basta informarsi sulle abitudini quotidiane che hanno gli abitanti di una certa città oppure imparare qualche frase in lingua, per non fare sempre la figura del turista.

Per quanto riguarda la lingua, in particolare, qui è possibile parlare in inglese e in tedesco senza problemi; se siete fortunati troverete persino qualcuno che sa parlare bene l’italiano, ma perché non uscire dalla “comfort zone” e imparare anche solo a dire “grazie” in polacco? In fondo oggi ci sono tanti siti utili per questo scopo (Babbel ne è un esempio) e con un pizzico di impegno imparare il polacco può risultare anche divertente.

Babbel

Babbel

Dal Sud della Polonia al mar Baltico

Breslavia. La prima tappa di cui vi voglio parlare è Breslavia (Wrocław), chiamata la “Venezia del Nord” per via dei numerosi canali che la attraversano, una città vivissima dal punto di vista culturale e sociale, come conferma l’alta percentuale di giovani presenti. Consiglio di visitare la città vecchia (Stare Miasto) e in particolare il Rynek, ossia la Piazza del Mercato, piena di gente a qualsiasi ora del giorno e della notte grazie ai suoi numerosi locali. Anche il municipio vecchio (Ratusz) merita decisamente una visita, per via della sua facciata gotico-rinascimentale in mattoni che richiama molto lo stile orientale. Visitando la città è possibile vedere tantissimi gnomi di rame e di bronzo (ne sono oltre 200!) disseminati per le strade, simboli dell’opposizione dei suoi abitanti al regime comunista degli anni Ottanta.

Toruń. Toruń è una città medievale dall’atmosfera romantica e davvero affascinante, grazie al suo centro storico e al suo Castello Teutonico, entrambi patrimoni dell’UNESCO. Altre tappe da non farsi scappare assolutamente sono il Municipio, le tre antiche porte (Porta del Monastero, Porta del Ponte e Porta dei Marinai) e la famosa torre pendente, che risale al 1200 circa. Inoltre potrete trovare tantissime botteghe che sapranno sicuramente come stuzzicare il vostro appetito.

Danzika, Photo Credits La Voce del Quartiere

Danzika, Photo Credits La Voce del Quartiere

Malbork. Anche Malbork merita decisamente una visita: il suo castello, costruito nel XIII secolo e diventato patrimonio dell’UNESCO nel 1997, è la più grande struttura gotica del mondo e l’unico castello in mattoni in tutta Europa. Si tratta in realtà di una struttura composta da tre castelli, collegati tra loro dalle sei cinte murarie interne: Castello Basso, Castello di Mezzo e Castello Alto. Quest’ultimo rappresenta la parte più antica e interessante di tutto il complesso, comprendendo al suo interno il Palazzo dei Grandi Maestri e la Chiesa della Vergine; da non perdere anche il Museo dell’ambra nel Castello Basso. Chi vuole fare due passi dopo la visita, poi, può approfittare del parco di Malbork per fare lunghe passeggiate e rilassarsi tra gli alberi secolari e la vegetazione più varia, meravigliosa in qualsiasi stagione dell’anno. Anche il centro storico vicino al castello merita una visita: nella città vecchia potrete ammirare delle abitazioni risalenti all’epoca medievale, intatte e davvero affascinanti.

Danzica. Infine, a 60 chilometri da Malbork, troviamo Danzica (Gdańsk), una vera e propria metropoli affacciata sul mar Baltico e dal fascino davvero unico. Danzica è una città che ha due anime: una più moderna e dinamica, rispecchiata a pieno dall’architettura contemporanea e dai musei all’avanguardia, e un’altra decisamente più raffinata e nostalgica, legata al suo passato, visibile soprattutto nella zona monumentale della città (Glowne Miasto). Ritagliatevi quindi un po’ di tempo per ammirare la bellissima torre del Municipio, sovrastata dalla statua dorata di re Sigismondo II Augusto, la Fontana di Nettuno, risalente al Seicento, e la Chiesa di Santa Maria, la chiesa in mattoni rossi più grande del mondo sulla quale potrete anche salire fino al campanile per ammirare l’intera città.

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 66 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar