Visita ai Musei e Rifugi S.M.I di Pistoia, i più grandi d’Europa

Sapevate che proprio qui  sulla montagna pistoiese esistono dei rifugi antiaerei sotterranei della seconda guerra mondiale talmente grandi  da arrivare a contenere quasi 8.000 persone, ( infatti è l’unico esempio  italiano di ricovero ipogeo di queste dimensioni, ) costruiti da un privato per la collettività?

Sto parlando del Museo e Rifugi S.M.I. a Campotizzoro nel cuore dell’Appennino Toscano

Tutto è iniziato nel 1911, quando la S.M.I (Società Metallurgica Italiana), impiantò in questo piccolo paese montanaro, i suoi stabilimenti industriali per la produzione delle cartucce.

Sempre la società per incentivare il lavoro, costruì il primo nucleo abitativo per i suoi operai tra il 1930 ed il 1935. Praticamente  un vero e proprio villaggio dotato di tutto, dalla mensa, all’asilo, la scuola professionale, l’attività sportive, lo spaccio aziendale e le aziende agricole, che fornivano attraverso le opere assistenziali insieme alle case “comode e confortevoli”una nuova dimensione del lavoro.

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, la cappella

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, la cappella

Nel frattempo la S.M.I. , divenne l’industria leader nella produzione di cartucce in epoca bellica,  e per proteggere i suoi operari da eventuali attacchi dei nemici , iniziò nel 1937 la costruzione di rifugi antiaerei.

 

Rifugi antiaerei della S.M.I.

I Rifugi sono gallerie scavate nella roccia  viva ad una profondità tra i 15 ed i 30 metri sotto il perimetro dell ‘ intera area della S.M.I.

Munite e accessoriate di tutto punto per resistere ai bombardamenti più intensi, sono  di cemento armato e per la loro grandezza ,sono i  più estesi d’Europa.

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, l'entrata

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, l’entrata

Essi si caratterizzano per gli accessi distribuiti per tutto il Villaggio industriale e vi  si accedeva da 9 ingressi  sette dei quali con una cupola a forma di ogiva,  per non fare trovare una superficie d’impatto ortogonale al tiro piombante di un bombardamento.

Le scuole e la zona detta della cartucceria invece erano a bunker, perchè le quote altimetriche della fabbrica sono diverse.

Ad esempio l’ingresso scuole e familiari entravano a raso in quanto quella zona si trova allo stesso livello di calpestio dei rifugi antiaerei.

All’interno dei rifugi c’era tutto l’occorrente per il benessere degli operari , infermerie, pronto soccorsi, cappelletta per le funzioni religiosa e vari locali per materiale utile quale: squadra vigili del fuoco, maschere antigas, locale bonifica, magazzini vari, lungo tutto il percorso.

Inoltre tutti i  pozzi erano dotati di un sistema autonomo di illuminazione, chiusure stagne in caso di attacchi con gas tossici, impianto di ricambio e bonifica dell’aria.

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, l'infermeria

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, l’infermeria

L’organizzazione era talmente ottima e efficiente, che in caso di attacco aereo, veniva fatta squillare una sirena, al sesto squillo , gli oltre 8000 lavorati in meno di tre minuti si recavano nei rifugi antiaerei!

La S.M.I. continuerà ad essere fino agli anni ’80, il cuore dell’economia della Montagna Pistoiese, affiancando alla produzione di proiettili, la lavorazione di laminati di bronzo, acciaio e rame.

Il Museo della S.M.I. documenta l’attività industriale fino al 2006.

Museo della Società Metallurgica Italiana

Il Museo della SOCIETÀ METALLURGICA ITALIANA di Campo Tizzoro nasce nel 2010 su idea e progettazione dell’architetto Gianluca Iori

Il Museo documenta cento anni di storia della produzione industriale italiana, sia dello stabilimento di Campo Tizzoro Munizioni da Guerra, sia degli altri stabilimenti del gruppo quali: Livorno, Ferriere di Mammiano, Limestre, Firenze, Fornaci di Barga e del gruppo BRIXIA (Brescia).

Esso è organizzato per sale tematiche e in fase di ampliamento, si ripercorre la storia del munizionamento italiano leggero e pesante d’Italia dal 1860 al 2000;

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, la galleria

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, la galleria

Uno spaccato industriale che proietta il visitatore nella storia d’Italia attraverso lo sviluppo della società più rappresentativa sviluppata dal gruppo della Famiglia Orlando, attraverso i brevetti più avanzati nel munizionamento, della componentistica elettrotecnica (Le utilities elettriche e telefoniche) e idraulica e delle conquiste sociali avvenute in uno dei più moderni stabilimenti dell’inizio del novecento.

Sapete  che qui, si preferiva far lavorare molto di più le donne,  in quanto considerate più precise e attente, rispetto agli uomini per supervisionare il delicatissimo processo di lavorazione?

Qui nel Villaggio Industriale infatti è stato realizzato il primo asilo, per poterne facilitare il lavoro alle neo mamme, con la possibilità di poter allontanarsi per allattare il proprio bimbo.

Una conquista sociale, molto all’avanguardia per l’epoca!

Le attuali sale visitabili del museo sono:

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le camerate

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le camerate

Sala del Plastico di campo Tizzoro e delle opere assistenziali

Sala delle munizionamento Italiano e caricatrici Frizt Wenner

Sala del controllo munizioni

Sala della Presidenza con i cimeli settecenteschi al novecento.

Sala cartografica e delle aziende agricole

Sala del chimico e del fulminato di Mercurio.

Visita guidata

L’accesso ai Rifugi SMI è consentito unicamente con visita guidata della durata di circa un’ora e mezzo.

Le visite guidate si svolgono ogni ora e mezza, il biglietto vale un giorno per gli approfondimenti tematici.

In primavera ed estate sono abbinate le escursioni alle linee difensive antiaree della fabbrica con Guida Ambientale che comprende il Villaggio Orlando, e la Chiesa di Santa Barbara in collaborazione con il Comitato Parrocchiale, Corale Campo Tizzoro.

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le  sale del museo

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le sale del museo

Il percorso guidato si caratterizza  per la visita al Museo e poi nella discesa nel più esteso e suggestivo rifugio antiaereo d’Europa.

Orari e costo biglietti

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

ORARIO:

10:15 11:30

15:00 16:30

durata visita 1 ora

Obbligatorio mascherina e distanza di 1 m. Per visita rifugi antiaerei indossare maglia/felpa, la temperatura è 12°

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le  sale del museo

Musei e Rifugi Smi di Pistoia, le sale del museo

BIGLIETTERIA

INTERO€10,00

RIDOTTO € 8,00

CONVENZIONI € 7,00

FAMIGLIA € 30,00

GRUPPI € 7,00

SCUOLE € 5,00

 PARTENZA VISITE GUIDATE

V.le Luigi Orlando 325 Loc. Campo Tizzoro San Marcello Piteglio (PT)

ingresso principale ex fabbrica SMI

+39 0573 65724

Visita consigliatissima se avete bambini, che si divertiranno tantissimo  soprattutto dentro ai rifugi anti-aereo!

Spero di esservi stata utile

Alla prossima

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 172 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments