Visitare Londra in 6 giorni: British Museum, e Saint Paul

 

La Fontana della Regina Vittoria, davanti Buckingam Palace

La Fontana della Regina Vittoria, davanti Buckingam Palace

 

Prosegue il nostro itinerario per visitare Londra:

Oggi finalmente la metro ha ripreso a funzionare, cosi’ tranquilli andiamo a Buckingam Palace per il cambio della guardia( mag –lug 11:30 tutti i giorni, ago- apr a giorni alterni).Arriviamo li’ che c’e’ una marea di persone da far paura, sono solo le 11:00 e la piazza e’ gremita di gente, siccome io volevo fare le fotografie, siamo andati vicino alla cancellata e cercato un posticino ci siamo accampati li’, ma consiglio per evitare la calca e avere una meglio visuale andare sopra la fontana della Regina Vittoria, si e’ piu’ lontani, ma si respira!!!!

Il cerimoniale mi ha molto deluso, il cambio della guardia vero e proprio, dura circa 5 minuti, ma passa quasi inosservato, in quanto rimane dietro la banda musicale, che invece di suonare musiche classiche o comunque “ da cerimonia” , suona canzoni come “Mamma mia” o di Michael Jackson.

Dura in tutto circa 30 minuti, ma credo che con il passare degli anni abbia perso un po’ del suo significato, lasciando il passo a una cosa piu’ turistica.

Dopo ci avviamo verso Trafalgar Square dove finalmente possiamo vedere la piazza sgombra dalla manifestazione dei giorni precedenti.

L' entrata del British Museum

L’ entrata del British Museum

Prendiamo poi il Bus e andiamo al British Museum, il piu’ antico museo pubblico al mondo, a casa io mi ero gia’ stampata una mappa del museo, che ovviamente essendo immenso e’ impossibile visitare tutto in poco tempo, ma organizzandoci prima siamo andati a vedere solo le cose che veramente ci interessavano.

L’entrata al museo è gratuita e possibile tutti i gironi dalle 10:00 alle 17:00( il venerdi è aperto fino alle 20:30)

Cosi’ abbiamo iniziato con la statua dell’ Isola di Pasqua( molto simile a quella del film “ una notte al museo”), poi siamo andati a vedere le mummie Egizie e la sala delle statue egizie e essendo io un ‘appassionata egittologa mi sono letteralmente persa qui.Qui potrete vedere le nostre foto sulla Collezione Egizia .

Poi a seguire le sculture del Partenone. Siamo stati dentro circa un paio di ore, e poi usciti abbiamo passeggiato nel quartiere di Bloomsbury, molto carino con le case tutte uguali di pietra e i portoni blu.

Riprendiamo il bus per andare a vedere la Cattedrale di Saint Paul nel quartiere della City, ovvero il quartiere finanziario di Londra.

La cattedrale e’ molto famosa perche’ fu teatro delle nozze fra il principe Carlo e Lady Diana Spencer, l’ entrata e’ a pagamento circa 15 sterline a testa, ma come quasi tutti i monumenti a Londra chiude alle 17:00 ( state molto attenti) cosi’ ci limitiamo a vederla da fuori.

E’ maestosa, e’ stata ricostruita a nuovo, dopo il fatale incendio di Londra nel 1666, la sua cupola alta 110 metri, offre una completa visuale di tutta la citta’, e’ la seconda cupola piu’ grande al mondo dopo quella di San Pietro a Roma.

La chiesa Saint Paul con davanti il Millenium Bridge

La chiesa Saint Paul con davanti il Millenium Bridge

Davanti a Saint Paul si trova il Millenium Bridge, un ponte moderno costruito recentemente, con una struttura metallica, che porta alla zona di Southwark, zona in antichita’ non soggetta alla giurisdizione della City in quanto al di la’ del Tamigi, e quindi dedita ai piaceri illeciti.

Ai piedi del ponte c’e’ la Tate Modern, l’ ex centrale elettrica diventata un museo di arte contemporanea,( un po’ come il Musee D’Orsay a Parigi).

Abbiamo passeggiato un po’ li nei dintorni, e poi come di consueto ci rechiamo a Piccadilly Circus la nostra piazza preferita, dove facciamo la nostra “ultima cena londinese” in un pub li’ vicino.

Poi in hotel a preparare i bagagli.

Nei nostri progetti, oggi avremmo dedicato la mattinata al mercato di Camden Town, uno dei piu’ famosi di Londra, avendo infatti l’ aereo in serata, ma appena svegli abbiamo una brutta sorpresa: tutta la metropolitana di Londra e’ chiusa per uno sciopero.

Ora voi vi potete immaginare cosa questo sciopero abbia provocato in una citta’ dove mediamente un milione di persone la prende giornalmente: IL CAOS!!!!

Foto curiose a zonzo per Londra

Foto curiose a zonzo per Londra

Gli inglesi tutti compassati ed educati che avevamo conosciuto nei giorni precedenti, sono stati sostituiti da persone arroganti e maleducate che ti fregavano il posto in bus; il traffico era completamente impazzito, perfino i mezzi di soccorso avevano problemi a muoversi, noi in un tratto che normalmente ci avremmo messo circa 20 minuti, ci abbiamo messo 3 ore, prendendo un bus alla volta fin dove il traffico lo permetteva cercando di avvicinarci il piu’ possibile alla stazione di Liverlpool Station.

Ormai la speranza di andare a Camden era sfumata. Menomale ci eravamo portati dietro le valige che nelle nostre precedenti intenzioni volevamo lasciare nel deposito della stazione( l’ hotel ne era sprovvisto), quindi abbiamo potuto prendere lo Stansted Express e andare all’ aeroporto anche se con un po’ di anticipo.

Ma non siamo stati fortunati neanche qui, il nostro volo infatti e’ partito con quasi 2 ore di ritardo!!!!!!
Che dire, forse Londra non voleva che ce ne andassimo?

Spero di esservi stata utile

Alla Prossima

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 1.250 volte, 1 oggi)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x