L’Orto Botanico di Siena, visita al polmone verde della città

Siena come abbiamo avuto modo di vedere, non è propriamente una città verde, o almeno per quello che ne è il suo centro storico; non ci sono molti giardini, e quei pochi che  ci sono, sono degli splendidi giardini pensili privati, al cui è vietato accedere… Ma non molti sanno che esiste un fantastico Orto Botanico, all’ interno delle vecchie mura di Siena su uno dei colli più alti della città in via P. A. Mattioli, 4., in prossimità della Porta Tufi e fa parte dei Musei dell’Accademia dei Fisiocritici.

L' Orto Botanico di Siena

L’ Orto Botanico di Siena

Il primo Orto Botanico  di Siena fu allestito sul retro dell’ ’Ospedale Santa Maria della Scala nel 1588 in collegamento alla cattedra di “Lectura Simplicium” e “Ostensio Simplicium”. Nel 1784 Biagio Bartalini, su richiesta del Granduca di Toscana, istituì l’Orto Botanico dell’Università di Siena che nel 1856 venne trasferito nell’attuale sede. Sotto la direzione di B. Longo venne istituito il Reale Istituto e Orto Botanico e si costruì (1910-1912) la villetta di due piani, che lo ospitava. La gestione dell’ Orto passerà nel 1935 sotto la direzione della Facoltà universitaria di Medicina e Chirurgia a quella di Farmacia e nelle 1964 alla facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali, denotando lo scopo di centro di ricerca scientifica e didattica in ambito didattico . Sempre nel 1964 fu acquistata la valle fino alle mura della città portando l’Orto a una superficie complessiva di circa 2,5 ettari che è quella attuale.Nei nuovi terreni nel 1977 viene costruito il Tepidario, ampliato negli anni successivi. Dal 1995 al 2002 sono stati ricostruiti alcuni ambienti naturali, come il Giardino roccioso, la Scarpata umida, il Lago.

Il Museo Botanico istituito nel 2007 è una struttura del Dipartimento di Scienze della Vita e comprende i due storici musei/laboratori universitari: Orto botanico e Erbario.

L' Orto Botanico di Siena

L’ Orto Botanico di Siena

Ad oggi è possibile visitare il bellissimo Orto Botanico, che con i suoi 2,5 ettari di verde , è il polmone della città di Siena;  conserva oltre 2000 specie vegetali, dalle tipiche mediterranee dell’ambiente toscano, alle più originali provenienti da paesi esotici. L’ intera struttura è organizzata un po’ nello stile dei giardini ottocenteschi italiani in un luogo veramente suggestivo e  romantico, dove chiunque  può restare ore e ore a contemplare la natura, e godersi il relax che questo ambiente emana nell ‘ampia porzione  dell ‘Orto. che si apre sulla vallata Ci si può anche portare il cibo da casa e fare uno splendido pic nic in mezzo alla natura, lontano dall’ afa estiva!

La definitura Orto Botanico lo differenzia molto da Giardino Botanico, in quanto nel primo la vegetazione spontanea tipica di quell’habitat viene lasciata crescere in modo da conservare al massimo la sua naturalità. La ricostruzione poi di ambienti naturali di altri continenti secondo le varie fasce climatiche e uno dei principali scopi divulgativi dell’orto botanico. Diversamente il giardino botanico e un luogo dove le piante vengono coltivate per diletto e Fini estetici.

L' Orto Botanico di Siena

L’ Orto Botanico di Siena

L’Erbario (Herbarium Universitatis Senensis) è ubicato in due stanze climatizzate del Dipartimento e costituisce una preziosa fonte di informazioni botaniche e storiche, oltre che essere indispensabile strumento di ricerca e di didattica per l’università. L’Erbario consta di oltre 90.000 essiccata tra piante vascolari, licheni, briofite, funghi, alghe ed è articolato in diverse sezioni: le Collezioni storiche e le Raccolte.Inoltre è molto importante perché effettua lo scambio di campioni vegetali della Toscana meridionale con altri campioni  da parte di altre parti d’Italia e d’Europa, per studi scientifici.

Il Museo Botanico è il luogo primario dove si può conoscere e studiare il mondo delle piante, e inoltre ha come scopo principale la conservazione della biodiversità e del mantenimento delle specie ambientali .Per questo è importante il supporto che dà alla ricerca scientifica e allo studio teorico delle discipline botaniche.

Tutta la struttura collabora molto volentieri con le scuole , proprio per insegnare ai bambini il giusto valore alle piante, agli alberi e ai fiori che ci circondano, e per non farli annoiare hanno inventato una specie di carinissima caccia al tesoro dove i piccoli sono chiamati a risolvere degli indovinelli per cercare il nome delle piante….

L' Orto Botanico di Siena

L’ Orto Botanico di Siena

Appena arrivano all’ entrata possono scaricare l’ app grautita sui propri smartphone ( oppure prendere la cartina cartacea), e in base al Qr Code che trovano in ogni pianta o fiore, leggerne le caratteristiche, scattare la fotografia e capire se è la pianta giusta e dare il nome! In questo modo i bambini fanno attività fisica correndo su e giù per il parco in completa sicurezza, e imparano qualcosa, grazie anche all’ utilizzo dell’ odierna tecnologia.

Chiunque può giocare a questo gioco e credo che questo sia un ottimo pretesto per ogni genitore che ha bisogno di qualche ora di relax, di potersi tranquillamente riposare sulle panchine del parco, e lasciare i bimbi felici a giocare! Un’ ottima idea davvero!!

Se siete interessati alla visita dell’Orto Botanico , sappiate  che è aperto tutti i giorni dell’anno secondo il seguente calendario:

dal 29 marzo al 1° maggio: 10.00 – 17.30 con uscita entro le ore 18.00;

dal 2 maggio al 15 settembre: 9.30 – 18.30 con uscita entro le ore 19.00;

dal 16 settembre al 15 ottobre: 10.00 – 17.30 con uscita entro le ore 18.00;

dal 16 ottobre al 14 febbraio: 10.00 – 16.00 con uscita entro le ore 16.30;

dal 15 febbraio al 28 marzo: 10.00 – 16.30 con uscita entro le ore 17.00.

 

Biglietti

Biglietto intero: 5,00 euro;

Biglietto ridotto: 2,50 euro per over 65 e studenti;

Biglietto ridotto: 3 euro per i residenti nel comune di Siena;

Gratuito per bambini fino ad 11 anni, guide turistiche, insegnanti e giornalisti;

Se volete invece uan visita guidata tematica nell’ Orto Botanico e nell ‘Erbario della durata di un’ ora e mezza, massimo gruppi di 20 persone,basta prenotare al sito internet ufficiale http://www.simus.unisi.it/it/musei/mb/

Io e Alessio ci siamo molto divertiti, e voi che aspettate? #enjoysiena

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 95 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.

Commenta per primo!

avatar
wpDiscuz