Bellagio come arrivare, tutti i consigli e le info utili

Lasciamo Como, consci di non aver visto tutto quello che la città ha da offrire, quindi una buona scusa per tornare, e prendiamo la macchina diretti alla nostra prossima tappa: Bellagio.

COME RAGGIUNGERE BELLAGIO

Bellagio dista da Como circa 30 km , e non conoscendo la zona ci siamo affidati del tutto al navigatore satellitare, percorrendo la strada provinciale che costeggia il Lago di Como sulla sponda opposta a Bellagio,( praticamente siamo passati anche da Laglio , la cittadina resa famosa dalla presenza della Villa di George Clooney), fino ad arrivare a Cadenabbia, da dove tutti i giorni  parte l ‘autotraghetto per Bellagio.Il passaggio ponte, più la nostra macchina è venuto a costare 17,50 euro in totale, ma si può salire sull’ autotraghetto anche senza macchina! Ovviamente ci sono anche altre strade alternative per arrivare a Bellagio (proprio quella che segue la sponda giusta), ma ci hanno detto essere molto più stretta e piena di curve!

Bellagio vista dal traghetto

Bellagio vista dal traghetto

La traversata dura circa 10 minuti, e già dal ponte si inizia ad avere un bell ‘assaggio della bellezza di Bellagio…Non a caso è chiamata la “Perla del Lago di Como”! E’ infatti uno dei posti più caratteristici e più romantici del Lago, si trova infatti all’ estrema punta della regione che divide il Lago di Como (che come forma è simile alla lettera Y rovesciata) nelle due biforcazioni; il Vecchio Borgo con il suo centro storico occupa tutto il promontorio, mentre le altre frazioni che compongono Bellagio sono disseminate sulle rive del lago e lungo le pendici collinari.

DOVE PARCHEGGIARE A BELLAGIO

Appena si arriva , si scende sul Lungo Lario Manzoni dove  si trova un piccolo parcheggio a pagamento, ma si può parcheggiare ( sempre a pagamento) anche sul Lungo Lario Europa, ovvero la strada costiera che segue il Lago.

DOVE DORMIRE A BELLAGIO

Noi avevamo prenotato le nostre due notti, presso L’ Hotel Excelsior Splendide 3 stelle; l’ albergo che si affaccia direttamente  sul porto dei traghetti sul Lungo Lario, è in un affascinante palazzo decorato ed arredato in perfetto “stile ‘liberty’ .L’hotel  dispone di un bellissimo ed ampio giardino con piscina all’aperto e terrazza bar-ristorante direttamente affacciata sul lago. Le camere sono abbastanza grandi, con un arredamento sobrio e essenziale, peccato che nel nostro caso ci sia stata assegnata la camera che dava al primo piano, direttamente sulle scale che portavano alla piscina…

Il nostro Hotel Excelsior Splendide a Bellagio

Il nostro Hotel Excelsior Splendide a Bellagio

Quindi quando eravamo in relax in camera, ci sembrava di essere un po’ in vetrina… Sicuramente fossimo stati nelle camere del piano superiore, oppure direttamente affacciate sul lago, il panorama sarebbe stato nettamente migliore!!La colazione abbastanza varia. Spesa? Circa 160 euro a notte a camera per pernottamento e prima colazione. Una pecca di questo albergo è l’ assenza di un  parcheggio interno privato, ma appunto si ha la possibilità di parcheggiare davanti con i parcheggi pubblici a pagamento.

Appena posate le valige in camera, ci dedichiamo a un’ iniziale scoperta di Bellagio nel momento migliore della giornata, ovvero il tramonto….Se potete fermatevi un attimo sulle tante panchine disseminate sul Lungo Lago, circondate da innumerevoli piante e fiori che qui crescono rigogliosi e colorati, grazie al clima temperato e dolce….infatti la temperatura media invernale non scende mai sotto i 6-7 gradi centigradi, mentre d’estate si aggira intorno ai 25 -30 gradi mitigati dalla brezza caratteristica del Lago.

La nostra camera presso l' Hotel Excelsior Spendide a Bellagio

La nostra camera presso l’ Hotel Excelsior Spendide a Bellagio

Guardatevi attorno…. Dalle ore 19 in poi, la vita a Bellagio scorre più lenta, via i turisti mordi e fuggi rimangono solo i residenti, oppure i fortunati come noi che vi trascorrono anche la notte…..e tutti anche se indaffarati, non mancano di dare un’ occhiata al Lago, che anche qui mi ha stupito per la limpidezza e la trasparenza delle sue acque, in quello stesso panorama che ha incantato nei secoli scorsi poeti e scrittori di tutto il mondo, come Twain, Longfellow, Flaubert, oppure Toscanini e Franz Listz.

Bellagio e il suo LungoLago

Bellagio e il suo LungoLago

Si diciamo che mi sono già letteralmente innamorata di questo piccolo borgo, e non vedo l’ ora che sia l’ indomani per poter iniziare la nostra visita a Bellagio!!

Curiosi anche voi? Allora non vi resta che aspettare il prossimo articolo!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 3.165 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar