Castello Charlottenburg Berlino come arrivare

 

Visita alla zona del Castello di Charlottenburg, per poi continuare per la Kaiser Wilhem Gedachtnis Kirche, e cenare negli  Hackesche Hofe

Rimaniamo nella zona del nostro hotel ,e prendiamo la metropolitana, scendiamo alla fermata Sophie Charlotte Platz, per visitare il famoso Castello di Charlottenburg e passeggiamo nella tranquillità di una domenica mattina, in questo bellissimo quartiere, considerato un po’ la zona in”, di Berlino, abitato da gente benestante,  già dal 1800 .

Schloss-Charlottenburg-Berlino

Schloss-Charlottenburg-Berlino

Il Castello di Charlottenburg fu fatto costruire, come residenza estiva, per Sophie Charlotte, moglie dell’ elettore Federico III, e poi fu ampliato e migliorato negli anni, da Federico il Grande, fino a portarlo all’ aspetto odierno. Questo palazzo ha subito dei gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale, e ancora oggi alcune sale sono sotto restauro.

La stanza  più bella secondo me, è la  Porzellankabinett, una splendida galleria di specchi ricoperta interamente da porcellane cinesi!!E’ possibile vedere anche i gioielli della corona,( posti al secondo piano del palazzo)insieme ad alcuni gioielli dell’ ultima regina.

Durante la visita, abbiamo anche assistito a un piccolo spettacolo, di bambine vestite come piccole principesse, che nel salone principale, accennavano, dei passi di Valzer, sotto l’ occhio vigile della loro maestra di danza!Che carine!!!Usciti dal castello, si puo’ passeggiare lungo il parco che circonda l’ antica residenza estiva( entrata gratuita).

Per pranzo andiamo ai  vari fast food, davanti alla stazione di Zoologischer Garten,e io mi cimento con il cibo giapponese take way, e vi dirò ,niente male!!!

Kaiser Wilhem Gedachtnis Kirche-Berlino

Kaiser Wilhem Gedachtnis Kirche-Berlino

Andiamo a vedere anche la Kaiser Wilhem Gedachtnis Kirche, lì vicino, anche se avevo letto da vari forum, che era sotto restauro, e quindi ricoperta dalle impalcature. Infatti, al momento è visibile solo la parte iniziale del campanile, ma non potevamo lasciare Berlino, senza vederne uno dei simboli più famosi della città.Infatti, questa chiesa, fu quasi completamente distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, e tolte le macerie , si decise di lasciarla così come era rimasta, in perenne ricordo della guerra.

Davanti  la chiesa ,nella Tauetzienstrasse, la strada dello shopping low cost di Berlino, c’e’ la famosa scultura Berlin, che simboleggia la Berlino divisa di un tempo.

Hackesche Hofe -Berlino

Hackesche Hofe -Berlino

Soddisfatti della bella giornata,   andiamo alla fermata di Hackescher Markt, luogo di ritrovo per i giovani berlinesi; qui siamo in pieno vecchio quartiere ebreo, completamente distrutto durante la guerra, e poi dimenticato, negli ultimi anni, è stato riportato in voga, con sapienti restauri e ristrutturazioni, creando uno spazio, ricco di locali e ristoranti alla moda.

Impossibile non andare a vedere i famosi Hackesche Hofe , un vasto complesso di intricati cortili ( nove per l’ esattezza) collegati fra loro e circondati da alti e ben proporzionati palazzi, ora diventati sede di artisti e designer di moda.

Ceniamo in uno di questi localini, e poi stanchissimi ritorniamo in hotel!!Nanna!!

Al prossimo post per la nostra ultima giornata a Berlino!

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 2.641 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar