Checkpoint Charlie, la famosa frontiera di Berlino

Checkpoint Charlie, visita al passaggio fra Berlino Ovest e Berlino Est

GALLERIA FOTOGRAFICA

Per continuare la nostra giornata dedicata al muro, andiamo a vedere il famoso Checkpoint Charlie, che fu l’ unico punto di passaggio per gli stranieri tra Berlino Ovest e Berlino Est.In quel periodo divenne un simbolo sia di libertà sia di separazione per i molti tedeschi dell’ Est, che tentavano di fuggire dal regime comunista della RDT.

Check-Point-Charlie-Berlino-frontiera

Check-Point-Charlie-Berlino-frontiera

Ad oggi distrutti i cancelli, le barriere e il filo spinato, esiste una copia della cabina da cui si effettuavano i controlli, e la famosa scritta sul lato ovest che recita: “State lasciando il settore Americano”.E’ possibile fare le foto con dei finti soldati americani e russi al costo di 2 euro davanti al posto di blocco.

Nel tentativo, di fuga, morirono molte persone , ma altre ce la fecero con le più disparate invenzioni e genialate dell’ epoca, come viene ampiamente riportato al museo vicino, l’Haus am Check Point Charlie, sicuramente da visitare!

 

Trabi World-Berlino

Trabi World-Berlino

A piedi, come sempre, passiamo davanti al piccolo museo della Trabant, e andiamo al museo gratuito, Topografia del Terrore, sito nell’ edificio, che durante il Terzo Reich, era sinonimo di terrore puro, in quanto era il quartier generale dei nazisti.

In questo quartiere, diventato poi il cuore del poter nazionalsocialista, molte persone furono interrogate, torturate e sottoposte a indicibili sofferenze, come testimoniano, le foto e i documenti d’ epoca, presenti nella mostra!

Una cosa veramente scioccante!!

Orologio-del-mondo-Alexanderplatz

Orologio-del-mondo-Alexanderplatz

Terminiamo la nostra giornata , andando a cena al famoso ristorante Berliner Republik,in una traversa del Ponte Weidenmann sulla Friedrichstrasse, una  tipica osteria tedesca, dove esiste la Borsa delle birre, ovvero il prezzo della birra  è determinato, dalla quantità di ordinazioni di ogni singola marca.Della serie, costa meno, la birra che non prende nessuno,quindi se uno è furbo, e guarda un po’ le oscillazioni, che sono su dei maxi schermi sparsi per i locali, riuscirà a risparmiare!!!

Dopo cena, andiamo a passeggiare in Alexanderplatz, o Alex, come la chiamano i berlinesi, ma sinceramente non mi è piaciuta tanto, se non per l’ enorme orologio con tutti gli orari del mondo!!

Preferisco di gran lunga Postdamerplatz!!

Finalmente a letto stanchissimi della lunga giornata

Al prossimo post

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 720 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments