Barcellona in 5 giorni:dalla spiaggia della Barcelloneta, alla Fontana Magica

Ultimi giorni nella nostra vacanza a Barcellona,  visitando la spiaggia, e la Fontana Magica 

Oggi decidiamo di prenderci un “ giorno di vacanza” dal nostro tour di force, e decidiamo di dedicarci a una bella e  rilassante giornata di mare, e cosi’ dal nostro hotel prendiamo l’ autobus che ci scarica  a Passeig Maritm, la parallela alla spiaggia nella zona di Port Olimpic , che si riconosce molto bene dalla presenza della scultura a forma di pesce di Gebry, e scendiamo alla spiaggia di Barcelloneta.

La Spiaggia della Barcelloneta e la scultura a forma di pesce di Gebry

La Spiaggia della Barcelloneta e la scultura a forma di pesce di Gebry

Qui e’ tutta zona di spiaggia libera, con i vari chioschetti in riva al mare, dove e’ possibile alla modica cifra di 6 euro al giorno noleggiare un ombrellone e le sdraio; la nostra giornata scorre cosi’ fra bagni e tintarella. Ricordo che qui e’ molto profonda l ‘acqua, infatti dopo pochi metri non si tocca!!!

Dopo cena ci avviamo a Piazza Espanya per assistere allo spettacolo della Fontana Magica, che dura in tutto un paio di ore, consiglio di essere li un po’ prima per prendere i posti migliori e se siete dei pazzi coraggiosi come noi, andate proprio sotto la fontana, vi farete il bagno, ma e’ troppo divertente stare sotto gli schizzi d’ acqua!!!!

QUINTO  GIORNO

La Fontana Magica di Piazza Espanya

La Fontana Magica di Piazza Espanya

Oggi e’ l’ ultimo giorno a Barcellona, e ne approfittiamo per comprare i souvenir, e andare a vedere il famoso Camp Nou,  lo stadio di calcio della famosa squadra del Barcellona, ma arrivati li davanti, la folla e il prezzo del biglietto secondo noi un po’ troppo alto, ci fa desistere, e cosi’ torniamo alla nostra ormai consueta passeggiata sulla Rambla.e pranziamo in un ristorante proprio li, senza pensare al prezzo che ovviamente e’ un po’ alto, ma e’ il nostro ultimo pranzo a Barcellona quindi….

Piu’ tardi riprendiamo i bagagli e ritorniamo alla Stazione Nord degli autobus per riprendere il bus per Girona , e da li l’ aereo verso casa nostra.

Che dire di piu’, e’ stata una piacevole riscoperta rivedere Barcellona dopo quasi 20 anni, e con occhi adulti, ma mi e’ piaciuto molto poterlo rifare con Alessio.

Prima di partire ci avevano avvisato di stare molto attenti ai borseggiatori sulla Rambla, ma sinceramente noi non abbiamo mai avuto problemi, sicuramente bisogna starci attenti, evitare di mettere la borsa o lo zaino lontani da noi, oppure evitare lo zaino dietro le spalle in una zona piena di gente, ma questi sono consigli che mi sento di dare per qualunque posto o citta’, non solo per Barcellona.

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 1.220 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar