Firenze , guida alla città: Santa Maria Novella e San Lorenzo

Alla scoperta della porta di entrata di Firenze, Santa Maria Novella

Firenze, chi e’ che non conosce  questa città cosi’ famosa? Mi e’ capitato di essere all’ altro capo del mondo, ma  a chiunque  dicessi questo nome, mi sorrideva complice, e annuiva contento; io ho la fortuna di abitarvi vicino, a circa 20 km di distanza  e ogni tanto e’ meta delle nostre scampagnate domenicali e festive.

Il  bello di Firenze ,è che si può visitare tranquillamente a piedi e in  un week end,   infatti oltre a essere conosciuta per le bellezze dell’ arte e della sua architettura rinascimentale,  ha anche una dimensione molto piccola, che permette  appunto in pochi giorni, di vedere una bella quantità’ di cose.

Firenze e il Ponte Vecchio, al tramonto, veduta dal Piazzale Michelangelo

Firenze e il Ponte Vecchio, al tramonto, veduta dal Piazzale Michelangelo

Firenze, pero’, ha come forse la maggior parte dei centri storici italiani ,  il centro  vietato al traffico, e questo comporta molti problemi per chi vi arriva  con la propria auto!

Infatti  pochissimi hotel hanno il parcheggio interno, e in città esistono  pochi posti dove lasciare la propria auto se non a pagamento a  dei prezzi salatissimi.

I due parcheggi più famosi  sono quelli del Mercato di San Lorenzo, oppure  il parcheggio  sotterraneo della Stazione Ferroviaria di Santa Maria Novella,entrambi a pagamento ,ma ottimi punto d’ inizio per iniziare a visitare Firenze.

Da quando è nata la Tramvia, un po’ le cose sono migliorate, viene utilizzata molto spesso dai turisti per i loro spostamenti ( capolinea la Stazione Santa Maria Novella),ma anche  dai fiorentini residenti fuori  città, con le linee che arrivano fino alla città di Scandicci e limitrofi.

Sono già stati avviati i lavori per una nuova linea di tramvia che collegherà l’ aeroporto di Firenze, Peretola, alla Stazione.

Il biglietto della tramvia, lo potete acquistare, presso le macchinette, presenti a ogni fermata e ha un costo non elevato di 1,20 euro a  biglietto,  con validità di circa 90 minuti, se utilizzato nel circuito del trasporto urbano fiorentino.

Attenzione è possibile acquistare il biglietto degli autobus anche tramite sms, al numero che troverete segnalato, a ogni fermata; vi verrà addebitato il costo del biglietto direttamente sul vostro telefono, che esibirete ,davanti al controllore , se richiesto. Un servizio davvero ottimo!!!

Di seguito vi mostrerò un piccolo itinerario, da poter fare a piedi, che vi guiderà nella magnifica Firenze!!

Arrivati a  Firenze di prima mattina  e dopo aver,  lasciato la macchina al parcheggio , si puo’ iniziare  a visitare la citta’, passando  proprio davanti  alla Basilica  di Santa Maria Novella che si trova proprio di fronte la stazione.

 

Basilica di Santa Maria Novella in notturna

Basilica di Santa Maria Novella in notturna

Si può visitare, pagando un biglietto di ingresso di circa 5 euro a testa.Insediamento dei Frati Domenicani nel 1200, edificata in stile gotico, e’ stata completata   nella seconda meta’ del 1400, e al suo interno vi si possono trovare affreschi di maestri come Ghirlandaio, Giotto e la famosa Trinita’ del Masaccio.

Si puo’ continuare la  passeggiata per Via Sant’ Antonino, passando per la Piazza  Unita’ Italiana , direzione il Borgo di San Lorenzo,  con il suo   mercato ambulante   dove e’ possibile acquistare uno dei souvenir piu’ tipici di Firenze, il cuoio fiorentino, qui si  trovano appunto centinaia di bancarelle che vendono borse, cinture e ogni tipo di accessori fatti con questo pellame.

Siamo in una  delle  zone  , che piu’ ricordano la presenza dei Medici alla guida della citta’. Il complesso di San Lorenzo infatti era la chiesa della famiglia e ospita nelle cappelle medicee le tombe dei membri della famiglia  piu’ insigni.

I nostri salumi e il pane toscano ( foto della festa dei 30 anni di Girandolina)

I nostri salumi e il pane toscano ( foto della festa dei 30 anni di Girandolina)

Se si inizia ad avere un po’ fame, siamo nel posto giusto, ad ogni angolo ci sono bar o ristoranti dove e’ possibile rifocillarsi,  consiglio un buon panino con i nostri salumi.

Il pane toscano  e’ famoso in quanto e’ senza sale ( si dice sciocco in dialetto fiorentino) e’ si accompagna benissimo con i nostri salumi che invece sono salatissimi, come il prosciutto o il salame toscano, oppure la porchetta.

Per bere suggerisco una bibita che si trova solo qui, (in altre zone d’Italia quando l’ ho chiesta mi hanno presa per una marziana,) si tratta della Spuma , che secondo il colore puo’ essere Bionda, o Cedrata al cedro , o rossa al Bitter. Garantisco che disseta moltissimo e e’ veramente buona!!

Continuate a passeggiare con noi a Firenze, seguendoci nel prossimo post!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

 

(Visualizzato 373 volte, 2 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

1
Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Alessio Barontini Recent comment authors
Più recenti Più vecchi Più votati
Alessio Barontini
Membro
Alessio Barontini

Anche la foto con i salumi?!?!? Buoni!