Il Presepe Galleggiante della Marineria a Cesenatico in un video

Il Presepe galleggiante del Porto Canale di Cesenatico

Cesenatico

Ogni volta che pronuncio questo nome, mi vengono in mente tanti ricordi felici delle mie tante  vacanze con i miei genitori che ho trascorso qui.

Da quando ero una bimba dell’età di Lorenzo fino a che ero già una ragazzina di quasi 18 anni, ogni estate era sempre a Cesenatico, nello stesso albergo dove ogni anno ritrovavo i miei amici e le loro famiglie!

Cesenatico mi è quindi sempre rimasta nel cuore, ne conosco molto bene le manifestazioni , le feste, e  le tante attrattive turistiche  che richiamano ogni anno migliaia di turisti come per esempio il famoso Porto Canale

Il Porto Canale è l’asse principale attorno al quale sorge il centro storico di Cesenatico, e sulle cui banchine si svolge ancora la vita sociale e la passeggiata dei  cittadini e dei  turisti e c’è il Museo Galleggiante della Marineria

Il Presepe galleggiante della Marineria di Cesenatico al tramonto

Il Presepe galleggiante della Marineria di Cesenatico al tramonto

Pensate che il tratto più interno del Porto  ricalca ancora le linee disegnate nel 1502 da Leonardo Da Vinci, chiamato su commissione da Cesare Borgia  per delle migliorie  all’approdo preesistente.

Ancora adesso sulle sponde del porto  sorgono i monumenti e i luoghi di rilievo come  la piazza Pisacane con il monumento a Giuseppe Garibaldi ,l’ottocentesca pescheria, dietro alla quale si apre la piazzetta delle Erbe e poi la piazzetta delle Conserve.

Infine  la piazza Ciceruacchio, dove è tracciato il perimetro dell’antica Torre Pretoria che un tempo difendeva il porto dalle fuste dei pirati barbareschi.

Nel tratto più recente, nei pressi del faro, le imponenti porte vinciane difendono oggi il centro abitato dalle mareggiate: una realizzazione di moderna tecnologia condotta sull’esempio dei progetti leonardeschi.

Ogni anno durante le Festività Natalizie vengono accese le luci dell ‘albero di natale e quelle del Presepe Galleggiante della Marineria,  una vera e propria opera d’arte a cielo aperto  che è possibile ammirare nelle acque della laguna.

Il Presepe,  è stato iniziato nel 1986,  a opera degli artisti Maurizio Bertoni e Mino Savadori su progetto di Tinin Mantegazza e da un’idea di Guerrino Gardini.

La prima statua, dopo la sacra Famiglia e i Re Magi è stata quella di San Giacomo, Patrono di Cesenatico.

Nel corso degli anni se ne sono poi aggiunte altre che rappresentano personaggi e “scorci” di vita della marineria locale.

Come  il burattinaio con il suo teatrino, i pescatori, la piadinaia, il suonatore di fisarmonica, gli angeli e l’ultima, in ordine di tempo, la figura di un marinaio collocata sulla prua del trabaccolo, per un totale  adesso di oltre cinquanta soggetti.

I volti, le mani, i piedi e tutte le parti esposte delle statue sono scolpiti in legno di cirmolo. Gli abiti  invece sono realizzati in tela e i voluminosi drappeggi  sono ottenuti grazie ad uno strato di cera pennellata a caldo.

Il risultato è di grande effetto ed è reso ancora più suggestivo dalle luci che avvolgono le imbarcazioni.

Andate  al tramonto, quando con il calare del sole, e il rosa del cielo che si specchia sulle acque della laguna, tutto sembra ancora più magico! E  i vostri bambini rimarranno sicuramente meravigliati da tale spettacolo!

Se vi abbiamo incuriosito CLICCATE PLAY al nostro video e vi porteremo con noi alla scoperta del Presepe della Marineria di Cesenatico!

Se volete vedere gli altri nostri video girati in Italia cliccate qui.

Per iscrivervi al nostro canale youtube cliccate qui

Alla prossima

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Elisa

(Visualizzato 114 volte, 5 oggi)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x