Viaggiare negli anni 90, l’ ultimo decennio prima di internet

Com’ era viaggiare negli anni 90  senza internet, senza navigatori satellitari e senza i cellulari?

Negli ultimi tempi sia sul web che in televisione, si è parlato molto degli anni  ‘90,e sull’ onda di tutti  quei ricordi  che mi vengono in mente grazie a   questa nuova moda, ho deciso di parlarvi di come era girandolina a quei tempi e  come era molto diverso viaggiare !

Per me gli  anni  ‘ 90 sono  stati  molto importanti, perché sono coincisi perfettamente con la mia adolescenza, e con i miei primi viaggi!

Vi ricordo che stiamo parlando dell’ultimo decennio prima dell’avvento di internet, e viaggiare non era così semplice  come adesso!

Innanzitutto si preferiva viaggiare prevalentemente in Italia, e di solito con la propria automobile per facilitare gli spostamenti; i voli aerei costavano molto (non esistevano ancora le compagnie aeree low cost come Ryan Air e affini)e comunque ancora la maggior parte delle persone non ammetteva l’idea di poter trascorrere le  proprie vacanze all’estero, o addirittura di “viaggiare” alla scoperta di un nuovo paese! E i pochi che lo facevano venivano quasi visti come “marziani”!

Le famigerate ferie estive  coincidevano per tutti  quanti  nel mese di agosto, perché la maggior parte delle ditte e delle aziende chiudevano in quel periodo , e le città si svuotavano letteralmente! Mi ricordo  che per chi rimaneva a casa  era quasi impossibile trovare un supermercato aperto, un tabaccaio o un giornalaio.

Chi poteva prendeva la macchina, la stipava all ‘inverosimile e partiva con la propria famiglia per la “sacrosanta” settimana al mare o in montagna  e per chi ne aveva la possibilità  anche per 2 settimane! Vi ricordate l’espressione “quindicina al mare”?

Viaggiare negli anni 90, Elisa a Tenerife

Viaggiare negli anni 90, Elisa a Tenerife

I miei genitori avevano un maglificio, e purtroppo per loro, i mesi di attività più febbrile di lavoro erano proprio quelli estivi,  e quindi le nostre ferie  venivano fatte durante i mesi invernali, spesso in concomitanza con le mie vacanze natalizie scolastiche, per evitare di farmi perdere tanti giorni a scuola.

Il primo viaggio che abbiamo fatto è stato un on the road in macchina, partenza da Pistoia, con destinazione Barcellona, passando attraverso il sud della Francia. All’ epoca non c’erano i navigatori satellitari e men che meno i cellulari ( sarebbero nati alcuni anni dopo! ) e per seguire la strada giusta, ci si doveva affidare alle vecchie cartine stradali, oppure alle indicazioni dei passanti, ( che erano gentili e sempre disponibili!).

Anche per la prenotazione degli hotel ci si doveva affidare o alle agenzie di viaggi, oppure telefonando direttamente alla struttura .Nel nostro caso i miei genitori da veri avventurieri non prenotarono nulla, preferendo scegliere di fermarsi a piacimento, e chiedendo la disponibilità direttamente sul posto!

Dal primo viaggio abbiamo iniziato ad andare sempre più lontano, sempre in completa autonomia o affidandosi alle agenzie di viaggi solo per l’acquisto dei biglietti aerei!

Viaggiare negli anni 90, Elisa in Brasile

Viaggiare negli anni 90, Elisa in Brasile

La mia prima volta in aereo è stata quando avevo compiuto da poco 11 anni , e adesso ripensandoci fa molto effetto quando vedo bimbi prendere l’aereo che non hanno ancora compiuto 1 anno, ma  in quegli anni  erano pochi i bambini della mia età o più piccoli che volavano!

Per me fu amore a prima vista, mi innamorai talmente tanto dell’aereo, che fra un viaggio e un altro subissavo mio padre con richieste del tipo :- Quando mi riporti a mangiare fra le nuvole? In riferimento ai pasti serviti in cabina!!!

Negli anni ho visitato insieme a loro tanti posti, fra cui Tenerife, Tunisia, Egitto,e poi sempre più lontano come Santo Domingo e il Brasile..

Dai miei compagni di classe a scuola ero vista un po’ come un’ eroina, colei che “aveva visto il mondo”, e forse proprio in quel periodo è nata dentro me “Girandolina!”

Ma se d’inverno facevamo viaggi all’ estero, per me la mie estati adolescenziali sono rappresentate da un solo posto ovvero Cesenatico, sulla Riviera Romagnola; infatti  grazie alla perfetta gestione e organizzazione lavorativa dei miei genitori, riuscivamo comunque a ritagliarci  anche la settimana al mare a  ferragosto, sempre e solo a Cesenatico,  da quando avevo circa 4 anni fino ai 18 anni, l’ultima estate trascorsa con i miei!

Ogni anno andavamo sempre nello stesso albergo, l’Hotel Annamaria, gestito da una famiglia che col passare del tempo sono diventati poi nostri cari  amici Patrizia e Gabriele; essi avevano 2 figli, Francesco di un anno più grande di me, e Marco più piccolo di noi di circa 10 anni. Ogni estate ci ritrovavamo  tutti insieme con le  altre famiglie  di varie parti d’Italia i cui figli della mia stessa età facevano parte del nostro gruppo, e ormai l’incontrarsi  lì ogni anno , era diventato un appuntamento annuale fisso!

All’epoca non c’erano facebook o i gruppi di whattsapp , e per tenersi in contatto c’erano solo le care e vecchie lettere, o le telefonate, rigorosamente fatte in casa la sera ( perché si pagava meno), nell’attesa di rivedersi tutti insieme l’estate dopo!

Eravamo un bel gruppo, e lì mi sentivo quasi un ‘adulta, perché mentre tutti i nostri genitori stavano insieme a giocare a carte e a fare bisboccia, a noi era permesso  uscire la sera, per passeggiare sul lungo mare, oppure andare nella vicina sala giochi, nostro luogo di ritrovo abituale!

Viaggiare negli anni 90 - Elisa all' Hotel Annamaria

Viaggiare negli anni 90 – Elisa all’ Hotel Annamaria

Prendevamo l’ombrellone sulla spiaggia tutti vicino e mano a mano che gli anni passavano e diventavamo sempre più grandi, le nostre abitudini non sono  mai cambiate per niente!

Ricordo con nostalgia  e tenerezza quegli anni, le prime cotte, le prime delusioni, le prime litigate, i primi bagni a mezzanotte e le prime cavolate!Non c’erano i telefonini per farsi i selfie, o le macchine digitali,ma la semplice  macchina fotografica con il rullino, da 12,24 e 36 foto, e nonostante questo, ci scattavamo foto di gruppo a raffica nelle classiche pose di gruppo alla “Beverly Hills  90210” il telefilm americano che impazzava in televisione!E poi l’attesa di quelle foto che obbligatoriamente andavano portate dal fotografo, e venivano stampate solo  dopo 15 giorni circa.

Per noi ragazze era obbligo  spettegolare con Cioè il giornaletto dedicato alle teenager con al suo interno poster e foto dei beniamini e dei belloni della musica e tv ( non c’era google immagini o you tube) e poi  ridere con le domande più imbarazzanti che abbia mai letto in vita mia! “Ho baciato il mio ragazzo sulla bocca, rimarrò incinta?”Mentre i ragazzi facevano interminabili partite a ping pong, oppure sceglievano le canzoni e le hit più in voga del momento nei vari juke box, nei bar degli stabilimenti balneari!

Cesenatico ha lasciato in me  dei ricordi magnifici, e tanti amici con i quali ancora adesso sono rimasta in contatto ( in questo caso grazie facebook!). Ci sono tornata altre volte anche insieme ad Alessio, e ogni volta che metto piede lì mi sento come a casa……..

Viaggiare negli anni 90 - Elisa sulla spiaggia di Cesenatico

Viaggiare negli anni 90 – Elisa sulla spiaggia di Cesenatico

In conclusione, rimpiango gli anni ‘90?

Un po’ si, mi manca la loro semplicità,l’attesa e la trepidazione dell’organizzazione di un nuovo viaggio senza sapere cosa aspettarsi, , sorprendersi e essere felici di stare insieme con tutti senza la paura di venire poi  giudicato sul web! Giocare a calcio , a pallavolo a nascondino!!! Dite la verità, da quanto tempo non vedete più i bambini giocare tutti insieme nei campetti , nei cortili delle case o nei parchi giochi? Infatti più di ogni cosa mi manca il fatto  che non eravamo impegnati a essere  “social” ma più sociali; i momenti li vivevamo in quell’istante, non dopo condividendoli!

E voi? Vi mancano gli anni ’90? Come viaggiavate in quegli anni?

Fatecelo sapere nei commenti, sono curiosa !!!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 118 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar