La Cascata delle Marmore, le più alte d’ Europa

La Cascata delle Marmore, è uno degli spettacoli  più affascinanti e grandiosi della natura; immaginatevi un immensa massa di acqua che si riversa  in basso nella stretta della Valle del Nera, superando i 3 salti di dislivello di  165 metri di altezza, con la piana sottostante.Il rumore è veramente assordante!

La Cascata delle Marmore -l' Arcobaleno creato dalle acque

La Cascata delle Marmore -l’ Arcobaleno creato dalle acque

La Cascata è la più alta d’ Europa, e è  a flusso controllato, cioè non è naturale, ma il suo flusso delle acque è controllato dall’ uomo.

Venne creata artificialmente all ‘inizio del III secolo, grazie al Console Romano Dentato,( l’ attività idraulica era una vera arte per i Romani, e gli Etruschi prima di loro), facendo defluire le acque del Velino nel sottostante fiume Nera, attraverso un canale fatto costruire appositamente, il Cava Curiana; così facendo si cercò di liberare la piana sovrastante dalle paludi malsane presenti.

Nei secoli successivi, varie modifiche furono approntate alle Cascata per migliorarne la portata, e  nella metà dell’ ottocento si iniziò a sfruttarne la potenza per alimentare la produzione dell’ energia idroelettrica, dando vita alla industrializzazione di Terni.

La sua vicinanza  a  Terni ( circa 5 km) favorì il turismo anche nella città, e nelle zone limitrofe, quando fu inclusa come tappa turistica del Grand Tour europeo, che nell’ Ottocento iniziò ad andare di moda fra i ricchi e le persone più importanti.

Una leggenda aleggia  sulla cascata che ne decanta l’ origine… una storia d’ amore impossibile fra un pastorello di nome Velino,che si innamorò della bella ninfa Nera, che soleva bagnarsi nelle acque sottostanti. Rifiutato da lei, si gettò dall ‘alto della  rupe per unirsi per sempre alla sua amata!

Cascata delle Marmore, sentiero 2

Cascata delle Marmore, sentiero 2

Un consiglio molto importante , prima di raggiungere la Cascata delle Marmore è consigliabile informarsi sull’orario di apertura dell’area e sull’orario di rilascio dell’acqua.

Le acque del fiume Velino  infatti vengono deviate nelle condotte forzate per alimentare un imponente sistema di centrali idroelettriche, per cui la Cascata è visibile nella sua massima portata a orari prestabiliti.

Entrambi gli orari (apertura area e rilascio acqua) variano a seconda delle stagioni (molto ampi d’estate, ridotti d’inverno).

L’area escursionistica (sentieri) ha orari di chiusura anticipati rispetto ai Belvedere (mezz’ora prima del tramonto). Quindi controllate sul sito ufficiale gli orari di apertura e chiusura del flusso, onde evitare di fare il viaggio, arrivare lì e aspettare anche due ore prima della nuova apertura! Il rilascio dell ‘acqua è dato dal suono di una sirena!

Ovviamente io mi sento di consigliare il periodo estivo per la visita..  perché  innanzitutto le cascate stanno accese per più tempo, e inoltre è più bello e rinfrescante fare i percorsi naturalistici durante il caldo.

Comunque anche d’ inverno è bello andarci, anche solo per stare a vedere il panorama al piazzale Byron, in cui ci si può sedere al ristorante, e goderselo in tutta tranquillità!

Cascata delle Marmore, sentiero 1

Cascata delle Marmore, sentiero 1

Ci sono 6 percorsi da poter intraprendere per meglio visitare e conoscere la cascata:

SENTIERO 1 (ANTICO PASSAGGIO) è appunto il sentiero storico della Cascata, con un dislivello di 150 metri e un tempo di percorrenza di circa 40 minuti in salita e 25 minuti in discesa.

E’ un po’ il sentiero che tutti provano a fare, nonostante sia un po’ faticoso, ( io ho visto bambini e donne incinte a farlo)ma perché è quello che unisce il Belvedere Inferiore, al Belvedere Superiore, dove si trova il loggiato fatto costruire da Papa Pio IV chiamato “Specola”, e da cui si vede il primo salto, e dove si trova a metà percorso il “balcone degli innamorati”, sotto il flusso dell’ acqua.

Mi raccomando se andate li durante l ‘accensione della cascata, portatevi ombrelli e kway, perché vi farete veramente il bagno!

SENTIERO 2 (ANELLO DELLA NINFA) è difficoltà facile, e un tempo di percorrenza di 20 minuti; e l’ itinerario attraverso scale e ponticelli, porta direttamente al cuore della cascata! E’ sicuramente il sentiero più scenografico!

Cascata delle Marmore, sentiero 3

Cascata delle Marmore, sentiero 3

SENTIERO 3 (L’ INCONTRO DELLE ACQUE) anche questo molto facile, tempo percorrenza 20 minuti, segue il fiume Nera, e porta a vedere degli scorci suggestivi

SENTIERO 4( LA MAESTOSITA’) difficoltà media, e tempo di percorrenza 20 minuti. Questo sentiero, si trova letteralmente dall’ altra parte della strada, e  si sale sul Monte Pennarossa, raggiungendo due punti panoramici con la veduta frontale della Cascata.

SENTIERO 5(LA RUPE E L’UOMO) difficoltà facile, tempo 30 minuti. Questo sentiero si percorre un po ‘ fuori la Cascata, infatti porta a vedere le prese di acqua dell ‘ex centrale, e porta direttamente al Belvedere Superiore.

SENTIERO 6 ( I LECCI SAPIENTI) questo sentiero è consigliato a soli esperti escursionisti, e si percorre un sentiero fra i due belvedere.

Cascata delle Marmore, sentiero 4

Cascata delle Marmore, sentiero 4

Noi abbiamo percorso i primi 4, e ci sono volute circa 3 ore per i primi 3, che abbiamo fatto sotto il getto del flusso della Cascata acceso, e il percorso 4, dopo pranzo, quando ormai il flusso era già chiuso, ma comunque bello da vedere lo stesso.

Ricordo che nel periodo estivo le cascate sono aperte anche di sera, e è molto affascinante poterle vedere sapientemente illuminate!!

Il biglietto di entrata per le Cascate delle Marmore costa 10 euro, e non ci sono limiti di tempo per sostare all’ interno del parco, salvo ovviamente quando esso chiude!!!

Per maggiori informazioni, per gli orari di apertura del flusso della Cascata controllate il sito ufficiale.

Quindi cosa aspettate? Preparate un paio di scarpe comode e venite in Umbria a  vedere questa bellezza!!

Le Cascate delle Marmore in notturna

Le Cascate delle Marmore in notturna

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 7.017 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

6
Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar
3 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
girandolinaCamillo MilaneseSilviaTea Recent comment authors
Più recenti Più vecchi Più votati
Camillo Milanese
Ospite
Camillo Milanese

L’altezza delle cascate …Cascate del Serio
Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Le Cascate del Serio sono formate dall’omonimo fiume pochi chilometri dopo la sua nascita, nelle Alpi Orobie, in provincia di Bergamo. Sono situate a circa 1 750 m di altitudine (testa della cascata). Si trovano nel territorio di Valbondione, in alta Val Seriana.

Sono alte complessivamente 315 metri,[1] misura che fa di loro le seconde cascate più alte d’Italia dopo le cascate dello Stroppia in Provincia di Cuneo.

Le cascate del Serio sono formate da tre salti principali di 166, 74 e 75[1] metri

Silvia
Ospite
Silvia

Non sono le più alte del europea! Le più alte sono in Norvegia a vinnufossen che sono in 8° posizione tra le più alte del mondo

Tea
Ospite
Tea

Abbiamo provato anche a vedete l’apertura delle cascate dal balcone degli innamorati…. Lavandino, ma è un modo alternativo di vederla!