Scoperta la tomba di Nefertiti: forse il mistero sarà risolto?

Uno dei busti di Nefertiti presenti al Neues Museum

Uno dei busti di Nefertiti presenti al Neues Museum

Recentemente se ne è parlato poco sui giornali e sulle televisioni nonostante questa sia una notizia di importanza a livello mondiale, purtroppo soppiantata da notizie tragiche di continua guerriglia e terrorismo che in queste zone ormai sono di natura quotidiana…Ma se questa scoperta che viene data per vera al 90 % , fosse accaduta un po’ di tempo fa, avrebbe fatto il giusto scalpore, e probabilmente fiumi di inchiostro sarebbero stati scritti, dibattiti  e programmi televisivi andati  in onda…… Di cosa sto parlando?

 Della recente scoperta della tomba di Nefertiti,  moglie del famoso  faraone eretico Akhenaton, reo agli occhi del suo popolo di aver introdotto la religione monoteista verso il dio sole Aton.Di lei  e delle sue origini si sa poco o niente,  come  soprattutto della sua morte  e della  sua tomba mai ritrovata, diventando uno dei misteri dell’ Antico Egitto .

Purtroppo tutto è stato distrutto dopo la scomparsa  della sua famiglia, in un tentativo di voler cancellare gli anni bui e di oblio di questa nuova religione non accettata dal popolo. Di una bellezza sconvolgente, ritratta per sempre nel  busto che ora si trova al Neues Museum di Berlino  e che io ho avuto la fortuna di poter vedere ( clicca qui per vedere le foto),dette al suo sposo  6 figlie femmine.

Raffigurazioni dell' Era Armaniana

Raffigurazioni dell’ Era Armaniana

Nefertiti aveva assunto una importanza senza precedenti. Spesso nelle raffigurazioni dell’ iconografia ufficiale amarniana  appare intenta ad effettuare offerte al Aton, e sembra pressoché equivalente al faraone in termini di status. Dopo di lei solo un’altra regina ha assunto la sua stessa importanza, ovvero Nefertari, la moglie di Ramses II, che romantiche e infondate teorie diano per nipote della stessa Nefertiti.Di lei e Ramses II ho parlato in questo articolo!

La regina ha senz’altro giocato un ruolo cruciale nei cambiamenti religiosi e culturali attuati dal marito, al punto che, secondo alcuni, sarebbe stata lei l’iniziatrice di tale rivoluzione. È stata certamente legata ad Akhenaton da un rapporto di profondo affetto, che ha portato a numerose raffigurazioni della coppia reale in atteggiamenti intimi e affettuosi. Akhenaton volle persino che agli angoli del sarcofago nel quale avrebbe dovuto essere sepolto ci fosse il ritratto di lei, al posto delle quattro dee tradizionalmente deputate a proteggere la mummia (Iside, Nefti, Selkis e Neith).

Non avendo avuto eredi maschi  la successione dopo di lei rimane incerta. e i  successori di Akhenaton, Smenkhara e Tutankhaton (che più tardi modificò il suo nome in Tutankhamon), sono figli di un’altra moglie, Kiya, che divenne regina principale per un breve periodo dopo l’anno 12 del suo regno. Cosa sia successo in questo periodo non è noto. Sono state avanzate varie ipotesi sul perché la moglie principale sia cambiata, la più misteriosa e forse veritiera è che proprio Nefertiti sarebbe  salita al trono per un breve periodo dopo la morte del marito, nei panni di Smenkhara stesso. Poi improvvisamente sparì.

Tomba di Tutankhamon nella Valle dei Re

Tomba di Tutankhamon nella Valle dei Re

E oggi forse riusciremo finalmente a scoprire il mistero della sua scomparsa, visto che  l’archeologo inglese Nicholas Reeves,  è convinto di aver trovato la tomba di Nefertiti, e che ella sia seppellita accanto alla Tomba di Tutankhamon nella Valle dei Re. Grazie a un particolare radar giapponese sarà in grado di scovare la camera funeraria della regina egizia nei pressi del sepolcro del faraone.

Delle ricerche effettuate con l’uso di georadar nella tomba del faraone hanno dimostrato che dietro i muri nord e ovest si celano scoperte archeologiche. Ne siamo sicuri al 90%…”E ‘ quanto dice  Il Ministro delle antichità egiziane Mamdouh Eldamaty  e l’egittologo Nicholas Reeves secondo cui la tomba di Tutankhamon contiene due camere nascoste e una di loro è l’ultima dimora della regina Nefertiti , mai trovata né da archeologi , né da saccheggiatori.

Ma come è successo, come si è arrivata a questa intuizione? Una semplice linea molto evidente sul soffitto della tomba di Tutankhamon, coinciderebbe con la parte di muro che sembra essere stata intonacata, e ciò potrebbe stare a significare che la stanza fosse in realtà un corridoio ,gli archeologi inoltre hanno notato un netto contrasto tra i materiali che coprono parti diverse dello stesso muro.

Il contorno della parete è coperto da un intonaco morbido; la parte al centro, quella che si  crede sia stata murata, è più grezza. Questo materiale più grezzo corrisponde a quello che copriva un’altra porta murata, quella aperta dall’archeologo Howard Carter nel 1922  che scoprì la tomba intatta di Tutankhamon ;Carter, che conduceva i suoi scavi con una meticolosità inusuale per l’epoca, tenne da parte questo materiale, che si trova ancora in una stanza laterale della tomba, dove Reeves e altri hanno potuto esaminarlo.

La Valle dei Re a Luxor

La Valle dei Re a Luxor

Ma per quanto Carter fosse meticoloso, all’ epoca  non disponeva degli strumenti oggi in possesso degli archeologi. Reeves ha iniziato a sviluppare la sua teoria dopo aver esaminato le scansioni laser eseguite da Factum Arte, il team di tecno-conservatori e artisti che ha costruito una replica perfetta della tomba a Luxor. Le scansioni della tomba di Tutankhamon  rivelano in maniera inequivocabile delle linee diritte sotto la superficie intonacata e dipinta, che indicherebbero il contorno di un passaggio e Reeves da acuto osservatore, è riuscito ad individuarne la differenza

Tuttavia, questi risultati sono preliminari, e altri archeologi rimangono scettici sulla teoria. Questo è, dopo tutto, la terza presunta scoperta della tomba di Nefertiti negli ultimi 12 anni. Alcuni scienziati ritengono, in base alla recente prova del DNA, che il corpo dell’antica regina potrebbe già essere sdraiato nel Museo Egizio del Cairo, parte di un gruppo di mummie rinvenute nel 1898.

Lo stesso ministro Damati ritiene che la camera segreta potrebbe contenere il sarcofago di Kiya,  la seconda  moglie del faraone Akhenaton. E madre dello stesso Tutankhamon. Comunque dovrà passare almeno un altro mese per avere risultati finali di analisi delle scansioni.

Io nel frattempo continuo a sognare e sperare che  uno dei misteri che più mi hanno sempre affascinato  nella storia dell’ Antico Egitto, sia  finalmente svelato!

Alla prossima News!!

Elisa

www.girandolina.it

 

(Visualizzato 756 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar