Visitare Genova con i bambini, 5 pratiche idee per divertirsi insieme

Visitare Genova coi Bambini

 Da quando siamo diventati genitori del piccolo Lorenzo, guardo il mondo con occhi diversi, da mamma, e invariabilmente anche le nostre abitudini di viaggiatori sono cambiate per assecondare le esigenze del nuovo arrivato…Quindi adesso cerchiamo di trovare posti o luoghi più adatti ad accogliere un bambino!

Ho iniziato a fare ricerche online e, grazie alle informazioni di un articolo trovato sul redazionale di Expedia Explore che vi lascio in questo link, sono rimasta sorpresa di come tante città italiane siano già a misura di bambino… un perfetto esempio? La città di Genova!

Genova antica Repubblica Marinara, grazie al suo indissolubile legame con il mare, che l’ha resa nei secoli il principale snodo commerciale per il nostro paese e grande crocevia per i traffici marittimi, è l’ideale per potervi trascorrere un week end con i bambini.

Perché? Ci sono tantissime attrazioni “bimbo-friendly”, prima fra tutte il famoso Acquario (uno dei più importanti d’Europa), il parco giochi, le botteghe storiche e il magnifico porto da cui poter salpare per tante mini crociere!

Visitare Genova, l'Acquario di Genova

Visitare Genova, l’Acquario di Genova

 

  1. L’acquario di Genova, un tuffo nell’immenso blu

Come detto prima, l’Acquario di Genova, è fra i più grandi e importanti d’Europa, oltre ad essere una fra le mete turistiche principali italiane, e i suoi numeri lo confermano: 1 milione di visitatori l’anno, 9.700 metri quadrati di superficie 70 vasche espositive e 15.000 animali.

E’ stato costruito dal famoso architetto Renzo Piano nella parte antica del porto, nel Ponte Spinola, facilmente raggiungibile con tutti i mezzi. Esso ospita una varietà infinita e florida di specie tra cui pesci, mammiferi marini, squali, rettili, uccelli e cetacei.

Con gli interessanti percorsi didattici organizzati come la “Notte con gli Acquari” o la “CrocierAcquario” è possibile immergersi nel blu e vivere un’esperienza unica a contatto con i grandi protagonisti del mare.

Quando uscite non dimenticatevi di salire sopra il Bigo, la struttura architettonica costruita da Renzo Piano con  un ascensore panoramico che sale fino a 40 m di altezza e ruota a 360 gradi, da dove poter vedere tutta la città di Genova!

Visitare Genova, il Bigo

Visitare Genova, il Bigo

 

  1. La città dei bambini: conoscere il mondo giocando

Con i bimbi non potete mancare di visitare la Città dei Bambini, un meraviglioso parco giochi di oltre 2000 metri quadri, adatto ai ragazzi dai 2 ai 12 anni; esso si trova nel cuore del Porto Antico dentro al complesso dell’Acquario Village.

Qui essi potranno sviluppare le proprie capacità cognitive grazie ai giochi educativi sulla tecnologia, la chimica, l’ambiente e la scienza, per conoscere, osservare, sperimentare e apprendere.

Tra grotte fatate, cantieri attrezzati di gru, carriole e mattoncini di gomma, e grazie a più di 90 exhibit multimediali e interattivi la città dei bambini è la meta perfetta per imparare in allegria!!!

 

  1. Una crociera che profuma di relax

Il porto di Genova è uno dei più importanti porti italiani, e infatti accoglie le più grandi navi da crociera italiane che salpano ogni giorno dal porto di Pra’, verso le più famose destinazioni vacanziere come Malta, Spagna, Francia, e per chi vuole concedersi un lungo weekend europeo insieme ai bambini, è il punto di partenza perfetto.

Ricordo che la crociera è il perfetto compromesso per una vacanza adatta sia agli adulti che ai più piccoli, grazie a specifici pacchetti viaggio.

La Costa Crociere e la Msc Crociere offrono per esempio un’ampia offerta ludica: Acquapark, Cinema 4D, Miniclub dove poter partecipare a tornei sportivi, lezioni di disegno, corsi di ballo, di montaggio e di regia.

Visitare Genova, le mini crociere

Visitare Genova, le mini crociere

 

  1. La bottega storica più antica: La Farmacia Sant’Anna

Sapevate che il centro storico di Genova insieme alla Lanterna sono entrati nel Patrimonio Unesco dal 2006, come le botteghe, il vero cuore pulsante di Genova, e testimonianza ancora viva delle origini del capoluogo ligure.

Queste piccole botteghe storiche tra i caruggi e i palazzi alti della città, sprigionano ancora i sapori ed i profumi autentici e nostalgici, come la Farmacia Sant’Anna, incastonata nel convento dei Carmelitani Scalzi fondato nel 1584 da Niccolò Doriae.

La farmacia Sant’Anna è aperta al pubblico sin dall’Ottocento e da allora ha mantenuto fiera la sua tradizione galenica e fitoterapica in un ambiente con ancora la struttura originaria. Nel chiostro della bottega, fa da cornice un piccolo giardino, come una piccola oasi di tranquillità!

 

  1. La bottega Klainguti, un Falstaff per Giuseppe Verdi

La Bottega Klainguti si trova fra la piazza Soziglia e piazza Campetto e è una piccola pasticceria in stile rococò nata per caso nel 1828 grazie a quattro fratelli svizzeri, rimasti ammaliati da Genova e dalla sua bellezza.

Tra le loro specialità troviamo la torta Zena, gelatine di frutta e la brioche Falstaff, vera e propria delizia creata appositamente pensate per Giuseppe Verdi! Il celebre compositore ringraziò i Klainguti con un biglietto che ancora oggi è visibile all’interno della bottega sopra il bancone dei dolci.

Visitare Genova, l'Acquario di Genova

Visitare Genova, l’Acquario di Genova

 

Insomma, chi se lo sarebbe mai aspettato che a Genova ci fossero così tante attrazioni ideali peri bimbi?

Continuate a seguirci sul nostro blog, seguiranno tanti altri consigli a misura di bambino!

Alla prossima

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Elisa

(Visualizzato 41 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar