Come e dove fare l’ESTA, l’autorizzazione di viaggio per gli Stati Uniti

State pensando a un viaggio negli Stati Uniti e non sapete quando andare?

Sicuramente il periodo che va da inizio novembre  a gennaio è il migliore, perché comprende le più importanti feste americane, come Halloween, la Festa del Ringraziamento e il Natale che culmina con il Capodanno rigorosamente in Times Square a New York.

New York, il Ponte di Brooklyn

New York, il Ponte di Brooklyn

Ovviamente essendo questo arco di tempo molto gettonato dal punto di vista turistico, è molto più caro rispetto altri mesi dell’anno, ma se vi organizzate per tempo, riuscirete sicuramente ad ottenere tariffe vantaggiose!

Oltre all’organizzazione del viaggio, dall’acquisto del biglietto aereo, alla sistemazione in hotel, dovrete occuparvi anche dell’ESTA, ovvero l’autorizzazione di viaggio obbligatoria per chi visita gli Stati Uniti.

Tale autorizzazione è per tutti i viaggiatori  che arrivano sul suolo americano, sia per via area o marittima,   per motivi  turistici, di  transito o  di affari per meno di 90 giorni.

Importante da sapere è che solo i viaggiatori in possesso di una cittadinanza valida da paesi che rientrano nell’ambito del Visa Waiver Program (Programma di esenzione di visto d’ingresso) hanno diritto a richiedere un ESTA.

Monte Rushmore Photo by esta_visa_waiver_services.

Monte Rushmore Photo by esta_visa_waiver_services.

Mi raccomando in mancanza di tale certificato, vi verrà rifiutato l’accesso alla frontiera americana e oltretutto dovrete pagare anche una multa davvero salata! Per questo è  fortemente consigliabile presentare domanda il prima possibile.

ESTA COME SI COMPILA

Per compilare L’ESTA senza avere brutte sorprese, e soprattutto in perfetta tranquillità, è bene  rivolgersi ad agenzie che offrono supporto e assistenza ai viaggiatori per la compilazione dell’ESTA online

Da queste agenzie verrete aiutati nella compilazione totale di tutte delle informazioni necessarie,  e poi  dati saranno controllati in modo  automatico e se necessario manualmente da un esperto.

In seguito al controllo istantaneo la vostra  domanda sarà  inviata  e elaborata e riceverete dopo poco tempo la vostra autorizzazione al viaggio ESTA via email.

Sistemata la parte burocratica, potete poi dedicarvi a cosa fare negli Stati Uniti nel periodo autunno-inverno!

Come detto prima ci sono tante manifestazioni a cui potete assistere!

La notte fra il 31 ottobre e il 1 novembre viene organizzata ogni anno Halloween, la festa popolare di origine celtica- irlandese, con scherzi e travestimenti macabri  da zombie e processioni per le strade delle città da morti viventi con le  famose zucche  intagliate e illuminate all’interno, ormai diventate il simbolo di Halloween!

Girandolina per Halloween

Girandolina per Halloween

Questa festa negli ultimi anni è sbarcata anche in Italia e già da metà ottobre si iniziano a vedere addobbi e maschere a tema!

La Festa del Ringraziamento invece non ha una data precisa, ma viene celebrata il quarto giovedì di Novembre ( quest’anno cadrà giovedì 22 novembre, il giorno del mio compleanno!)perché il presidente Abraham Lincoln dichiarò questo giorno come festivo, nella sua famosa Proclamazione di Ringraziamento del 1863, su suggerimento della signora Sarah Josepha Hale, che pensò che l’idea di istituire una giornata di ringraziamento nazionale, avrebbe unito di più il paese dopo la tragedia della Guerra di Secessione.

La prima volta che venne festeggiato il Thanksgiving Day fu nel 1578 quando l’esploratore inglese Martin Frobisher arrivò nel nuovo continente e ordinò una cerimonia per ringraziare Dio per essere arrivati sani e salvi dopo la traversata in mare dal vecchio mondo al nuovo mondo.

Ma la tradizione popolare americana in realtà riconosce come  prima Festa di Ringraziamento ufficiale quella organizzata dai Padri Fondatori pellegrini arrivati nel nuovo continente a bordo della Mayflower ; essi organizzarono nel 1621, festa del ringraziamento con  i Nativi americani.

Nel menù di quella festa, c’erano pietanze che ormai sono diventate di tradizione nella Festa del Ringraziamento odierna e di cui ormai non si può più fare a meno come  il tacchino ,la zucca  e  La salsa di mirtillo !

Il tacchino della Festa del Ringraziamento ( Photo by http://www.thechef.mediaset.it/)

Il tacchino della Festa del Ringraziamento ( Photo by http://www.thechef.mediaset.it/)

Per rimanere nel tema della feste, vi ricordiamo l’accensione dell’albero di natale al Rockefeller Center, che avviene ogni anno in diretta tv, con il sindaco di New York, la Banda musicale e migliaia di persone ad assistere all’evento. Quest’anno l’accensione avverrà il 28 novembre!

Concludiamo con la tradizionale caduta della sfera a Times Square  sempre a New York, (quante volte lo abbiamo visto nei film americani a tema?

Pensate che questa sfera cade giù che dal 1907, seguita dallo  sguardo di almeno un milione di persone ogni volta! Durante quel minuto in cui la sfera scenderà, che equivale all’ultimo minuto del vecchio anno, tutti in piazza esprimeranno desideri di amore e salute, felicità e benessere e di solito allo scoccare della mezzanotte si culmina con un bacio collettivo, ovvero il primo bacio dell’anno!!!

Se volete qualche altro consiglio sul Capodanno in America leggete qui!

Spero di esservi stata utile

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 14 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar