Firenze guida alla città: Duomo di Firenze e Campanile di Giotto

Firenze vista dall’alto del Duomo e del Campanile di Giotto

Riprendiamo il cammino   e attraversando il Borgo di San Lorenzo ci ritroviamo dietro il Battistero San Giovanni  e davanti al Duomo di Firenze. Costruiti in epoche diverse rappresentano entrambi  un esempio di gotico fiorentino.

Il Battistero di San Giovanni  e’ di tipica forma ottagonale,  e nellla fonte battesimale al suo interno,  sono stati battezzati molti celebri fiorentini, fra cui il grande Dante Alighieri.

Il Campanile di Giotto, di Firenze

Il Campanile di Giotto, di Firenze

Il Campanile di Giotto e’ cosi’ chiamato perche’ si deve proprio a lui  l’ ideazione ( estremamente originale per i canoni dell’ epoca) e la progettazione del primo piano di questo edificio, prima  di passare la mano al Talenti. e disinteressandosi – secondo quanto sostiene una leggenda – del cantiere della basilica.

E’ possibile salirvi sopra, da cui si ha un bellissimo panorama di Firenze e dintorni.Il Campanile di Giotto è la torre campanaria di Santa Maria del Fiore, la cattedrale di Firenze, e si trova in piazza del Duomo.

Al momento esiste un biglietto unico per l’accesso a tutti i monumenti del complesso di Santa Maria del Fiore al costo di 10 euro:

  • Cupola di Brunelleschi
  • Campanile di Giotto
  • Battistero di San Giovanni
  • Santa Reparata
  • Museo dell’Opera (chiuso fino a novembre 2015)
Il Duomo di Firenze

Il Duomo di Firenze

Il Duomo o Santa Maria al Fiore fu iniziato intorno al 1296, e finito molti anni dopo verso  il 1486, e’ ancora oggi uno degli edifici piu’ alti di Firenze,  con la sua  cupola fatta dal Brunelleschi.L’ entrata al Duomo è gratuita.

All’ interno del Duomo c’e’ la cripta di S.Reparata. ovvero i resti della cattedrale fiorentina , la Santa Reparata appunto, che fu demolita per fare posto alla costruzione del Duomo.

E’ possibile salire in cima alla cupola , e lo consiglio vivamente, innanzitutto per la sua visuale da lassu’, ma poi per la particolarita’ delle scale che bisogna fare per arrivare alla sua cima, ci sono in certi punti che sembra di  perdere l’ equilibrio, perche’ la scala segue esattamente il profilo esterno della cupola. Una cosa emozionante.

Il Sasso di Dante, di Firenze

Il Sasso di Dante, di Firenze

Proprio qui vi suggerisco un posto carino  davanti al Duomo di Firenze, per mangiare qualcosa; si chiama  il Sasso di Dante, e e’ un tipico locale fiorentino, molto piccolo, dove vengono serviti i piatti della cucina fiorentina, dai nostri antipasti ( l’ antipasto toscano), alla ribollita o minestra di pane, per finire con la mitica bistecca alla fiorentina.Noi ci siamo stati pochi mesi fa a mangiare, e  ci e’ sembrato veramente ottimo sia per il prezzo, che per la simpatia dell’ avventore ( dote che troverete in tutti i fiorentini, si sa siamo gente simpatica!!!!)

La particolarita’  del nome del ristorante, e’ data proprio dalla presenza di un masso all’ entrata del locale, masso che la leggenda vuole sia proprio quello in cui soleva sedere tutti i giorni Dante Alighieri, per assistere alla costruzione del Duomo di Firenze.

La leggenda vuole anche che il famoso Piatto tipico fiorentino il Peposo, sia stato inventato dai fornacini ( gli operai addetti alla cottura dei mattoni nelle fornaci di Impruneta), mettendo in un angolo della fornace in un tegame di coccio, gli ingredienti del piatto ( di solito spezzatino di carne) immersi nel vino rosso e lasciati cuocere per 5 ore.E che gli stessi fornacini  ( ingaggiati dal Brunelleschi)poi lo mangiassero durante la costruzione della Cattedrale di Santa Maria del Fiore

#curiositàdaFirenze Nel 1566 Baccio d’ Agnolo iniziò a costuire un camminamento alla base della cupola del Duomo. Completato il primo di 8 lati, Michelangelo guardandolo disse: “Sembra una Gabbia dei Grilli”.Venne abbandonato e il progetto rimase incompiuto.

#curiositàdaFirenze Sulla fiancata sinistra del Duomo, in alto, c’è una testa di toro scolpita.La leggenda vuole che sia sta posta a seguito di un tradimento per ricordare il “cornuto” l’ onta!

Continuate con noi la nostra passeggiata nel centro di Firenze!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 589 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar