La vita dorata dei Travel Blogger, ma sarà davvero così?

Ormai  grazie a Girandolina mi conoscete da un po’, e sapete bene che evito quasi sempre  di scrivere articoli polemici, o di partecipare a discussioni inutili sui social;la maggior parte delle volte sono dibattiti sterili e non costruttivi, a cui partecipano molto spesso persone maleducate e idiote che non conoscono assolutamente l ‘argomento, ma che si ritengono “in diritto” di intervenire.

Ma nonostante i miei buoni propositi, oggi non ce la faccio….. Ho bisogno di sfogarmi e le mie dita stanno correndo veloci sulla tastiera come se avessero un’ anima propria…….Ma vi avverto, oggi sono cattivella e verranno sfatati i falsi miti ( un po’ come quando ti dicono che Babbo Natale non esiste!)

LA VITA DEL TRAVEL BLOGGER NON è COSI’ BELLA COME SI CREDE!

Sono stanca di leggere sul web e sui vari social network quanto venga considerata bella e dorata la vita del travel blogger, stanca di leggere chi ne elogia solo le cose positive, facendo credere che si viaggi sempre sponsorizzati senza pagare niente ,continuando ad alimentare una farsa  di vita che non esiste!!!Oppure ad accrescere quello che sul web sta diventando una sorta di gara a chi ha visitato più posti nel mondo…. Come se si vincesse un premio a chi viaggia di più!

Nessuno però ha il coraggio di dire la verità…… Quanto duro lavoro c’è dietro anche al più semplice blog…….Alle ore che passi davanti al computer , alle ricerche che fai…..

Devi scrivere bene, e curare il tuo blog giornalmente come quasi fosse un figlio, senza sabati o domeniche che tengono , cercando ogni volta di stupire e coinvolgere sempre più i tuoi lettori, che se sei bravo ti premieranno aumentando sempre più. Poi ci sono i social network a cui devi pensare, anche lì devi postare quotidianamente, condividendo, commentando e chattando anche con gli altri per arrivare ad avere i tuoi primi followers!!

Il mio amato Girandolina

Il mio amato Girandolina

Inoltre per essere sempre disponibile per viaggiare devi avere tempo… e per avere tempo non devi avere un lavoro fisso classico (non puoi ogni 2 giorni prendere ferie e partire giusto?).Ma purtroppo a fine mese arrivano sempre le odiate bollette o le tasse da pagare,  quindi o vi organizzate anche con altri lavori alternativi , o siete ricchi di famiglia e lavorare è un optional ( e se sì buon per voi), e le bollette non sono un problema… Oppure vivete con i genitori che comunque pensano al vitto e alloggio ( cosa molto importante) e potete partire senza problemi!

Non credete a chi vi dice che guadagna solo con il blog, solo pochi eletti lo fanno ( si se ti chiami Chiara Ferragni o Clio Zammatteo), ma la maggior parte di noi, riesce a guadagnare grazie a collaborazioni esterne, scrittura di articoli sponsorizzati, oppure progetti turistici con operatori del settore del turismo,che spesso sono sopravvenute proprio  grazie al blog che gli ha fatto da vetrina.E non vi credete cifre da capogiro!

Ma anche queste  collaborazioni non sono semplici da ottenere, anzi stanno diventando sempre più difficili man mano che i travel blogger o aspiranti tali aumentano allettati dalla favolosa vita che gli viene propinata!!

Non sanno che moltissimi blogger per cercare di essere più popolari rispetto a altri (e di conseguenza più appetibili sul mercato) hanno comprato i followers sui loro vari canali social ,penalizzando i restanti blogger onesti che si ritrovano con un pugno di mosche  in mano con le loro poche e sudate centinaia di seguaci rispetto alle migliaia e migliaia di altri!!!

Sono stanca di dover combattere contro chi non gioca seconda le regole……..

Negli ultimi tempi ho ingioiato talmente tanti rospi che stanno diventando un po’ troppo indigesti……. Ma non sono tanto i rifiuti e le porte in faccia a darmi fastidio, purtroppo la vita ne è costellata, ma sono stanca, amareggiata e delusa dal non rispetto e dalla maleducazione in cui sono circondata……

Un esempio? Le ore perse attaccata a un telefono in interminabili attese, aspettando di parlare con chissà chi (manco fossero Donald Trump) che dopo un tempo infinito quasi sempre sfociano in un “e’ appena uscito”, oppure “ha una riunione improvvisa”, quasi sempre detto da segretarie sadiche e maleducate (le stesse che ti hanno messo in attesa)che non si preoccupano neanche di chiederti il numero di telefono dicendoti che “non si preoccupi la richiamerà al più presto!” e ti buttano giù il telefono in faccia!! E te rimani come un’ allocca a fissare  la cornetta chiedendoti come mai farà a telefonarti senza sapere il tuo numero????

Ma tante volte questi   “ grandi boss”che si sentono tali solo perché seduti dietro a delle scrivanie più o meno  prestigiose a cui  tu umilmente chiami elemosinando un lavoro, o  proponendo progetti o collaborazioni, non si degnano neanche di rispondere alle mail, ( anche con un semplice rifiuto)….Forse perché tu non sei degno neanche dei 5 minuti che ci vuole per mandare delle risposte automatiche ( si esistono!!!!!)

Poi vogliamo parlare di quelli che appena riconoscono il numero grazie all’ identificatore della chiamata non ti rispondono, e quando allora chiami con un altro numero ti rispondono subito, esordendo con un “ciao carissima come stai?” appena imbarazzatissimi ti riconoscono!!???

Ma la dura vita del travel blogger non finisce qui……. Esistono manager, addetti al marketing, operatori del settore turistico che appena riesci a parlarci ti illudono in collaborazioni o progetti talmente belli e grandi che neanche tu ci credi di essere stata presa in considerazione…..Infatti poi  tutto si risolve in una grossa bolla di sapone nell ‘ennesima delusione…..

Ok oggi sono un po’ funerea, ma vi ho descritto in modo un po’ più duro e crudo quello che c’è dietro alla vita rosea e dorata di un travel blogger…..Non tutto è oro ciò che luccica, e purtroppo nella maggior parte dei casi si ha a che fare con le situazioni paradossali che vi ho appena descritto….

Lo so che ora spunta spontanea la domanda… Ma perché continui allora? Chi te lo fa fare?

Continuo perché credo nel mio sogno, credo che Girandolina mi porterà da qualche parte, oltre alle delusioni mi ha comunque dato anche tante soddisfazioni, e spero sempre in un futuro migliore e che prima o poi tutto l’ impegno che io e Alessio mettiamo in questo blog riesca a ottenere il massimo!!

Grazie per  lo sfogo, e tranquilli domani sarà un altro giorno e continuerò ad essere la vostra Girandolina di sempre!

Elisa

www.girandolina.it

 

(Visualizzato 385 volte, 1 oggi)
4 Commenti
Più recenti
Più vecchi Più votati
Inline Feedbacks
View all comments
30 Marzo 2017 19:57

Condivido a pieno le tue parole! In pochi spesso si rendono realmente conto dell’impegno,della passione e della dedizione che puo’ esserci dietro ad un blog.
Come mi diceva mia nonna, punto di riferimento della mia infanzia: “ricorda meglio pochi ma buoni” e questo è quello che penso di chi si compra valangate di followers solo per “fare numero”.

1 Marzo 2017 10:12

Ottimo articolo, non possiamo che condividerlo a pieno! La fatica e l’impegno vengono sempre messi in secondo piano quando inizi ad ottenere dei risultati..

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x