Menfi la capitale dell ‘Antico Regno, della civiltà egiziana

 

Visita a Menfi l’ antico sito amministrativo e commerciale del regno, e alla Piramidi a Gradoni di Saqqara.

Riprendiamo il nostro autobus e andiamo a Menfi, la capitale dell’ Antico Regno, fondata da Mene, il sovrano che riunì  il Basso e l’Alto Egitto sotto un ‘unica corona .

Situata sullo sbocco del Delta del Nilo, controllava le più importanti vie terrestri e fluviali, così mentre Tebe ( la moderna Luxor) era il centro cerimoniale del regno, Menfi ne era il sito amministrativo e commerciale.

Sfinge-Menfi-Egitto

La Sfinge di Menfi

Della città purtroppo non è rimasto quasi niente, molti palazzi e templi furono saccheggiati e danneggiati dagli invasori stranieri. Ma i pochi resti  sono visibili nel piccolo museo all’ aperto nel villaggio di Mit Rahina, dove insieme a molte statue di Ramses II, c’e’ anche una piccola sfinge che pesa circa 80 tonnellate, ed è una delle più grandi mai rinvenute.

Il Colosso di Ramses II

Il Colosso di Ramses II

Il reperto più importante e’ una colossale statua in calcare di Ramses II  alta circa 10 metri, priva di piedi, che è stata posta in un piccolo museo per proteggerla.

Andiamo a visitare anche Saqqara, uno dei siti archeologici più ricchi del paese, con monumenti che ripercorrono quasi 3000 anni di storia .

Saqqara fu la necropoli reale di Menfi ,che fu utilizzata come luogo di sepoltura anche per gli alti funzionari, e finì ben presto con l’ essere abbandonata e sepolta sotto la sabbia per secoli, fino a quando Mariette la riportò alla luce.

 

Piramide-Saqqara-EgittoPrincipale attrattiva ne è la Piramide di Zoser, o piramide a gradoni, prototipo delle  piramidi di Giza e tutte  le altre piramidi .Fu costruita nel XXVII secolo a.c., per il re Zoser, dal suo fidato architetto Imhotep.Fu una scelta veramente  innovativa per il tempo e per l’ architettura, in quanto fino al quel momento le tombe   reali egizie erano scavate nel terreno e sovrastate da mastabe .Imhotep, scelse di costruire 6 mastabe una sopra l’altra in dimensioni decrescenti., dando poi l’ idea alle piramidi successive.

Per pranzo andiamo in un tipico locale nelle vicinanze di Menfi, dove sinceramente la nostra principale preoccupazione, non era tanto mangiare, ma salvaguardarsi dai numerosi insetti e mosche che affollavano il nostro piatto!!!

Il resto della giornata lo passiamo in completo relax nelle piscine del nostro albergo, godendoci il sole, e aspettando la cena ( visto che per pranzo non avevamo mangiato tanto)

La sera dopo cena avevamo la gita organizzata nella Cairo By night, così tutti insieme veniamo caricati nell’ autobus, e saggiamo di nuovo la guida spericolata degli egiziani, dove non esiste nessun codice stradale, ma il codice dei clacson e degli abbaglianti !

Veniamo accompagnati prima a vedere  la tomba del Milite Ignoto al Cairo, sormontata da una specie di piramide bianca,  e scendiamo al Ponte 15 maggio, chiamato qui Ponte degli innamorati, ( per la moltitudine di coppiette che lo attraversano), da cui si ha una bellissima veduta di tutta la città  illuminata .

Piramidi Giza by night Egitto

Piramidi Giza by night Egitto

Ritorniamo verso il nostro hotel, dopo aver girato tutta la città,  animata dopo il digiuno del ramadan, con centinaia  di persone riversate nella strada ,che incuranti del traffico e delle automobili , cenavano, fumavano e ballavano!

Felici ma un po’ esausti andiamo a letto, litigando furiosamente con l ‘aria condizionata che non si voleva spegnere….conclusione? Abbiamo dormito con un piumone sul letto!!!

Al prossimo post

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Abbiamo anche un bellissimo canale YouTube, volete viaggiare con noi attraverso i nostri video?

Alla prossima

Elisa

(Visualizzato 1.312 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar