Bollenstreek e Kop van Noord Holland il territorio dei tulipani

Bollenstreek e Kop van Noord Holland  alla scoperta della più grande estensione di  campi di tulipani al mondo

I tulipani furono introdotti in Olanda dalla Turchia nel XVIII secolo,e divennero presto il simbolo della nazione.

Bollenstreek, i campi di tulipani

Bollenstreek, i campi di tulipani

Ad oggi l’Olanda è uno dei maggiori produttori di fiori al mondo, pensate che il suo sistema distributivo ha mantenuto il paese ai primi posti come esportatore davanti alla Spagna, Kenya, Israele, Colombia ,e adesso   controlla ben il 92% del mercato mondiale dei fiori.

Se siete amanti di fiori, allora non potete perdervi una visita nella provincia nord dell’Olanda meridionale, più precisamente nella Bollenstreek, i 30 km di terreno compresi fra Haarlem e Leida, divenuti famosi in tutto il mondo per essere la principale area di produzione di bulbi dei Paesi Bassi.

Bollenstreek, i campi di tulipani

Bollenstreek, i campi di tulipani

Qui gli agricoltori specializzati coltivano le loro piante nei “geest soil” ovvero il terreno sabbioso tipico delle aeree più elevate dietro le dune olandesi, ideale per la coltivazione dei bulbi.

Ogni anno  poi a primavera e estate, quando fioriscono i tulipani, queste aree si dipingono di tante sfumature, come una tavolozza di un pittore, e diventano una meta ideale per poter essere visitati in macchina o ancora meglio in bicicletta! Dalle strade potrete vedere sterminati  campi di ogni colore, con sullo sfondo anche dei mulini a vento, che diventeranno la perfetta cornice delle vostre fotografie.

Bollenstreek, i campi di tulipani

Bollenstreek, i campi di tulipani

Simbolo di questa zona è sicuramente Keukenhof il parco botanico più famoso al mondo(aperto solo 2 mesi all’anno), che con i suoi 32 ettari di terreni e campi fioriti, arriva al culmine della bellezza nella metà di aprile, quando tutti i fiori sbocciano, regalando distese e distese di tulipani senza fine.

L’evento  sicuramente più importante del Bollenstreek è l’annuale parata di fiori, ( la Bloemencorso)durante la quale sfilano decine di carri decorati  con i fiori, in un corteo che va Noordwijk fino a Haarlem. Dopo l’arrivo ad Haarlem, i carri rimangono in esposizione sulla Grote Markt ( la via principale della città) per un giorno intero così che possano essere ammirati con più calma dai turisti.

Potete avere informazioni più dettagliate sul sito ufficiale della manifestazione www.bloemencorso-bollenstreek.nl

Beach Hotel Nooordwijk  

Beach Hotel Nooordwijk

Il Bollenstreek non è solo fiori, ma è anche una zona ideale per gli amanti del mare e della spiaggia, infatti qui ci sono le piccole incantevoli località balneari di Katwijk e Noordwijk aan Zee, che con la sua splendida spiaggia a dune, è lo scenario ideale per un pic nic.

Noordwijk è la base perfetta per poter soggiornare una notte o anche più, visto la sua vicinanza a Keukenhof (11 km) , e direttamente sul Mare del Nord.

Beach Hotel Nooordwijk , la camera

Beach Hotel Nooordwijk , la camera

Qui c’è un bellissimo lungo mare, pieno zeppo di hotel uno più bello del’altro, ristoranti e locali dove far tardi la sera; noi abbiamo pernottato presso lo splendido Beach Hotel Nooordwijk  che con la sua posizione direttamente sul mare ( distante solo  50 metri) le camere bellissime dotate di ogni confort con i balconi, l’entrata gratuita al Centro  Benessere e Spa Aqua & Sauna Oranje, la possibilità di poter fare la colazione presso la sala in perfetto stile liberty Grand  Cafè ‘T Elfde  Gebod  e alla scelta di ben 5 ristoranti diversi al suo interno, è sicuramente fra i migliori della zona.

Beach Hotel Nooordwijk , la sala da colazione

Beach Hotel Nooordwijk , la sala da colazione

Il parcheggio interno si paga 20 euro giornaliere, ma potete parcheggiare tranquillamente a 5 minuti a piedi presso il parcheggio pubblico (sempre a pagamento) Wantveld a 8 euro giornaliere.

Il nostro tour in macchina alla scoperta dei campi di tulipani, si è poi spostato nel Kop van Noord-Holland, ovvero il luogo ideale per conoscere la vera Olanda rurale. Fra il Mare del Nord e l’IJsselmeer nei territori compresi tra le cittadine di Petten, Den Helder, Nieuwe Niedorp e Wieringerwerf, (circa 100 km di area)potrete trovare la più grande estensione di  campi di tulipani al mondo, insieme ai  mulini a vento e il litorale cosparso di dune. In primavera è un vero tripudio di colori!

Kop van Noord-Holland, campi di tulipani

Kop van Noord-Holland, campi di tulipani

Un suggerimento? Non prendete l’autostrada, ma prendete le strade provinciali, in modo che quando vedete un bel campo di fiori colorati, oppure un mulino a vento, potete fermarvi tranquillamente a scattare le fotografie come facevamo noi!

Anche i paesi  di Petten, Nieuwe Niedorp e Wieringerwerf meritano una visita a piedi. Scoprirete tanti piccole cittadine, dove ancora la vita scorre tranquilla e serena, dove le piste ciclabili la fanno da padrone, ( e in alcuni casi sono anche più grosse delle strade stesse), e dove ancora la gente si saluta fra loro e è gentile con tutti!

Compratevi un panino in uno dei tanti piccoli supermercati presenti, e mangiatelo poi con vista sui tulipani! Uno dei pranzi migliori di sempre!

Kop van Noord-Holland, un mulino a vento

Kop van Noord-Holland, un mulino a vento

Fra le 4 cittadine mi è rimasta sicuramente più impressa Den Helder, che si trova all’estremità più a Nord di questa zona ; qui si può vedere il vecchio Forte Kijkduin, un tempo parte della Stelling la vecchia  Linea di difesa di  Den Helder.

Per pernottare vicino a  questa zona vi suggerisco l’Hotel Jan Van Scorel nella piccola cittadina di Schoorl.L’ hotel ha da un lato Schoorl  dove potete  ammirare il paesaggio dei polder e dall’altro lato  ha l’ accesso alla spiaggia, al mare e alle dune.

l’Hotel Jan Van Scorel a Schoorl

l’Hotel Jan Van Scorel a Schoorl

Compreso anch’esso di ristorante interno, bistrot- bar, piscina interna e Spa, è un ottimo punto di appoggio per pernottare una notte o anche più. Parcheggio a pagamento di 3,90 euro giornaliere.

Unica pecca? Il ristorante chiude molto presto alle 21:00, quindi se arrivate come noi alle 20:50 rischiate di non cenare come abbiamo fatto noi!!! Vi giuro ho avuto di nuovo la sgradevole sensazione di deja vù come quando a Londra non cenammo perché tutti i locali erano chiusi!

l’Hotel Jan Van Scorel a Schoorl, la sala di entrata

l’Hotel Jan Van Scorel a Schoorl, la sala di entrata

Anche qui abbiamo dovuto correre e letteralmente elemosinare l’unico ristorante ancora aperto( un ristorante cinese) a quell’ora (21:15)  e che chiudesse alle 21:30, in modo da poterci preparare qualcosa da mettere sotto i denti! Non vi dico Alessio che non ama la cucina cinese….. ma come si suol dire la fame è fame!!

Considerate che per poter ammirare la Bollenstreek e la zona  di Kop van Noord-Holland, il periodo migliore è da fine marzo a fine aprile per la fioritura totale dei tulipani , e ci vuole minimo un paio di giorni per poter visitare tutto , ma  vi assicuro godrete di uno dei  panorami fra i più belli del mondo !

Kop van Noord-Holland, un mulino a vento

Kop van Noord-Holland, un mulino a vento

Continuate a seguirci con il nostro #scopriolanda e #girandolanda!

Se vi è piaciuto questo articolo e ci avete letto fino a qua, continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook per essere sempre informati sui nostri aggiornamenti.

Oppure se vi piacciono le nostre foto, seguiteci su Instagram!

Alla prossima

Elisa

www.girandolina.it

(Visualizzato 86 volte, 1 oggi)
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento.

I commenti inviati verranno moderati prima di essere pubblicati.
avatar